Plumcake marmorizzato con fiocchi di piselli, cacao e arancia

30 gennaio 2019
a_MG_9564_dim

Da sempre nutro una passione per le farine, siano esse integrali, più o meno rustiche, di mais, di riso (e chi più ne ha…) che amo mescolare per i miei esperimenti. Non ho ricette codificate, spesso prendo appunti di fretta su fogli volanti annotando l’ennesima variazione sul tema. Non tutti i risultati avranno ovviamente lo stesso indice di gradimento o potranno soddisfare pienamente me o chi li assaggia, ma l’importante è giocare con gli ingredienti per scoprire nuove combinazioni, consistenze e sapori.
 
Oggi vi propongo questo dolce, perfetto per la colazione o la merenda, un po’ particolare perché tra gli ingredienti compare un legume…  Eh sì, stupiti?

L’ispirazione arriva direttamente dal libro di una bravissima autrice, “L’insolito legume” di Marianna Franchi, che di farine ne sa parecchio. Non noterete alcun sapore fuori luogo, anzi, resterete piacevolmente colpiti da come la farina di piselli si lega armonicamente con gli altri ingredienti. Per questa ricetta ho utilizzato dei fiocchi di piselli (non avevo la farina a portata di mano) che ho ridotto in polvere con un mixer.
Un altro ingrediente, che vi consiglio di utilizzare per i vostri impasti privi di burro e latticini, è l’olio di soia, praticamente insapore, al posto dell’olio di girasole che personalmente trovo troppo invadente.
Comunque… Ecco la ricetta! Ciao e alla prossima.

b_MG_9566


Plumcake marmorizzato con fiocchi di piselli, cacao e arancia

per 6 porzioni

Ingredienti secchi
150 g di farina tipo 2
100 g di fiocchi di piselli (o farina)
25 g cacao amaro
17 g di lievito per dolci
un pizzico di sale marino integrale

Ingredienti liquidi
130 g di succo di arancia spremuto al momento
100 g di polpa di banana ben matura
80 g di zucchero integrale di canna
60 g di olio di soia
40/50 g di bevanda di riso, miglio o sorgo 
30 g di miele delicato (robinia, arancio o di melata)
2 uova a t. ambiente

Scaldate il forno a 170°C.
Ponete i fiocchi di piselli in un mixer e riduceteli in farina. 
Trasferiteli in una ciotola e mescolateli con la farina tipo 2, il lievito e il sale.

Frullate la polpa della banana con il succo d’arancia e l’olio fino ad avere una crema liscia.
Aiutandovi con una frusta, montate in una ciotola le uova con lo zucchero e il miele fino ad avere un composto chiaro e spumoso, poi unitelo alla crema di succo d’arancia, banana e olio.
Aggiungete le farine setacciate, poco per volta, e amalgamatele al composto fluido fino ad avere una consistenza omogenea.
Dividete il composto a metà, trasferendone una parte in una seconda ciotola.
Incorporate a quest’ultima il cacao setacciato alternandolo con la bevanda di riso, fino ad avere una consistenza simile per entrambi i composti. 
Distribuite, in uno stampo da plumcake rivestito con carta forno, 2-3 cucchiaiate di composto chiaro, alternandolo a quello scuro, fino a quando avrete esaurito entrambi gli impasti.

Infornate per 40/45 minuti o finché il dolce sarà ben gonfio e dorato; verificatene comunque la cottura con la prova stecchino. Fate riposare per una mezz’ora nello stampo poi sformate e lasciate raffreddate sopra una griglia.

 

a_MG_9577

tessuti Eticlò

Vi potrebbero interessare


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /homepages/4/d638939906/htdocs/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 405

2 Commenti

  • Rispondi Teresa Sciarrone 30 gennaio 2019 at 22:35

    Ciao Stefania mi incuriosisce il tuo plumcake ma dove posso trovare i fiocchi di piselli ?E altra domanda che tipo di farina e’ la 2.Grazie e ti farò sapere appena trovo gli ingredienti la mia opinione su questa ricetta

    • Rispondi stefania 30 gennaio 2019 at 22:44

      ciao Teresa, che piacere leggerti qui! Tutto bene? I fiocchi di piselli li trovi nei negozi che vendono alimenti biologici. In alternativa potresti usare della farina di lupini o di ceci, oppure, se hai un mixer piuttosto potente, tritare dei piselli secchi decorticati fino a ridurli in farina. La tipo 2 è una farina semintegrale. A presto e grazie.

    Lascia un commento