torta soffice di semola alle clementine

11 dicembre 2015
_MG_6879r

Eccomi qui! Oggi una torta tanto golosa quanto veloce e sana più un pizzico di atmosfera natalizia…
Avete mai provato la semola nei dolci? Sì, proprio quella che si usa per le tagliatelle e per il pane. Provatela perché gli conferisce morbidezza e un sapore speciale. Poi ho sostituito lo zucchero con lo sciroppo d’agave che ha un buon potere dolcificante e ne basta la metà rispetto allo zucchero semolato. Se volete provarlo assicuratevi che sia biologico. E adesso la ricetta di questa profumatissima torta!

_MG_6891r


torta soffice di semola alle clementine


100 g di semola di grano duro
45 fiocchi d’avena
40 g di farina integrale di grano tenero
8 g di lievito
un pizzico di sale
125 g di succo di clementine (spremute al momento)
70 g di sciroppo d’agave biologico
70 g di olio di girasole
35 g di marmellata (senza zuccheri) di mandarini o di arance
2 uova

Preriscalda il forno a 160°C (opzione ventilato).
In una ciotola mescola con vigore il succo delle clementine con l’olio, le uova e la marmellata. In un’altra ciotola mescola tutti gli ingredienti secchi e aggiungili a quelli liquidi. Amalgama delicatamente e versa il composto in uno stampo da plumcake rivestito con carta forno e inforna per 35/40 minuti. Sforma e lascia intiepidire. 

 

Vi potrebbero interessare

8 Commenti

  • Rispondi Lara 11 dicembre 2015 at 20:30

    adoro le clementine…. e anche la parola soffice… e mi piacerebbe un po’ di atmosfera natalizia visto che sono reduce da questa influenza fetente. Passare di qui fa bene all’anima

    • Rispondi stefania 11 dicembre 2015 at 21:59

      io vado avanti a limone, zenzero, eucalipto e infusi vari…
      Lara non porevi farmi complimento più bello 🙂

  • Rispondi Laura Adani 12 dicembre 2015 at 14:03

    per il momento l’influenza rimane fuori di casa e speriamo a lungo ma adoro gli agrumi e quel profumo che per me fa Natale, fa festa. Mangio mandarini e lascio le scorze sui termosifoni o sulla stufa per fa sì che il loro profumo inondi la casa.
    Dolcetto molto interessante soprattutto perché non ho mai usato lo sciroppo d’agave. Bisogna porre rimedio.

    un bacino
    a presto
    Pippi

    • Rispondi stefania 13 dicembre 2015 at 20:37

      … Laura mi hai dato un’idea, domani provo con le scorze di arancia, le clementine le ho terminate. Bacio 🙂

  • Rispondi raffaella 13 dicembre 2015 at 16:26

    un dolce che profuma di Natale…adorabile con una bella tazza di tè

    • Rispondi stefania 13 dicembre 2015 at 20:35

      Ciao Raffaella, grazie 🙂

  • Rispondi lucy 14 dicembre 2015 at 7:40

    assolutamente spettacolare, mi sembra di sentire il profumo.ottima lì’idea dello sciroppo d’agave

    • Rispondi stefania 14 dicembre 2015 at 9:17

      Ciao Lucy, grazie. Lo sciroppo d’agave ha un gusto piuttosto neutro e mi piace perché lascia spazio agli altri sapori.

    Lascia un commento