Pasta al profumo di limone

3 dicembre 2015
_MG_46053r

Ciao a tutti.
Oggi ricetta al volo mentre medito sulle future proposte a tema natalizio… Vi piace il limone? L’avete mai aggiunto in una pasta? Se non l’avete ancora sperimentato è arrivato il momento di farlo. Buon appetito da Pepi!


Pasta con cipolla, capperi, pomodori secchi, uvetta e limone
(ricetta pubblicata su A Tavola ottobre 2015)


Per 4
400 g di pasta di semola di grano duro, formato corto
200 g di cipolle bianche
4 metà di pomodori secchi
2 cucchiai di uvetta
1 cucchiaio di capperi dissalati
1 bel limone non trattato, la scorza
1 cucchiaino da tè di foglioline di timo
olio extravergine d’oliva q.b.
2 cucchiai di vino moscato o passito
sale marino integrale e pepe macinato al momento qb

1 Sbuccia e affetta sottilmente le cipolle. Sciacqua i pomodori in acqua tiepida, scolali e tagliali in strisce sottili. Trita i capperi, sciacqua l’uvetta e strizzala.
2 Metti le cipolle a stufare in una larga padella con due cucchiai d’olio e il vino. Fai cuocere per un minuto poi aggiungi capperi, pomodori e uvetta. Regola di sale e pepe e lascia cuocere il sughetto fino a quando le cipolle saranno tenere, ci vorranno circa 5/6 minuti.
3 Lessa la pasta al dente in acqua leggermente salata. Scolala e trasferiscila nella padella insieme al condimento di cipolle. Rimetti la padella sul fuoco, aggiungi anche la scorza di limone e fai saltare la pasta per meno di un minuto mescolando con cura.
4 Trasferisci la pasta nei piatti e completa con le foglioline di timo (puoi sostituirle anche con un ciuffo di prezzemolo tritato)

Nota: in questo piatto convivono sapori dolci e salati con una punta di agro. 

Vi potrebbero interessare

8 Commenti

  • Rispondi arianna 3 dicembre 2015 at 16:09

    Oh si, e lo adoro davvero nella pasta! Interessante questa tua, è da provare!

    • Rispondi stefania 4 dicembre 2015 at 17:46

      Arianna prova anche questa: grattugia la scorza sulla pasta aglio, olio e peperoncino 🙂 Ciao e grazie.

  • Rispondi Francesco 3 dicembre 2015 at 19:57

    Carissima Pepi,
    ho letto con molta attenzione gli ingredienti di questa tua preparazione e sono rimasto intrigato dalla mescolanza di sapori. ciò ha suscitato la mia curiosità e credo che presto la realizzerò e ti faro sapere.
    Devo dire che amo molto il gusto agrodolce e credo che questa ricetta vi si avvicini.
    Ti ringrazio per aver stuzzicato la mia curiosità e ci diamo appuntamento a presto.

    • Rispondi stefania 4 dicembre 2015 at 17:41

      Mi piace accostare sapori diversi solo che non sempre pubblico le ricette… Sono contenta di averti incuriosito. Ciao Francesco, grazie 🙂

  • Rispondi lucy 4 dicembre 2015 at 7:35

    che spettacolo, nella sua semplicità il gusto e la freschezza del limone e la particolarità del passito.spettacolare

    • Rispondi stefania 4 dicembre 2015 at 17:34

      Ciao Lucy, allora la provi? Buona serata e grazie 🙂

  • Rispondi Emmettì 7 dicembre 2015 at 17:52

    Semplicità e ricchezza contemporaneamente protagoniste in un piatto di pasta!
    Mi sembra di sentirne il profumo!! :-)))))))

    Grazie per l’idea Pepi!
    Buona serata 🙂

    • Rispondi stefania 11 dicembre 2015 at 22:02

      Prego Maria Teresa, mi sono accorta solo ora di non averti risposto!

    Lascia un commento