Treccia di pane dolce all’anice, miele e arancia

25 novembre 2015
_MG_6657r
Non so perché ma ho sempre avuto un debole per le trecce. Che siano di capelli, di pane, di lana o di fili d’erba hanno il potere di catturare il mio sguardo.
Oggi si parla di una treccia di pane delicatamente speziata che ho impastato ieri, fatto lievitare per 24 ore in frigo e infornato oggi. Non vi dico che profumo ha avvolto la casa! Credo che la rifarò quanto prima, considerando poi che sarebbe perfetta da proporre per un tè natalizio. Buon mercoledì e a presto, spero… Un caro saluto.
 
Treccia di pane dolce all’anice, miele e arancia

poolish
100 g di farina integrale di grano tenero
90 g di latte appena tiepido
5 g di lievito fresco
 
impasto
200 g di farina integrale di grano tenero
100 g di semola di grano duro
3 g di sale marino integrale
1 uovo
90 g di latte appena tiepido
50 g di miele di acacia (o tiglio, o arancio)
30 di zucchero integrale di canna
30 g di burro
la scorza grattugiata di un’arancia non trattata (bella grande)
1 cucchiaino da caffè di cannella in polvere
1 cucchiaino da caffè di estratto naturale di vaniglia
1 cucchiaino da tè di semi di anice

_MG_6639r

Mattino, ore 8,30 (o quando volete voi)
Preparate il poolish.
In una ciotola sciogliete il lievito nel latte tiepido e aggiungete la farina integrale. Mescolate e fate riposare per 45 minuti in un posto tiepido.

Nel frattempo scaldate in un pentolino il latte con il burro finché quest’ultimo non si sarà sciolto (a fiamma bassissima). Toglietelo dal fuoco e aggiungete le spezie, la scorza dell’arancia, lo zucchero e il miele mescolando bene per farli sciogliere.
In un’altra ciotola capiente mescolate le farine con il sale. 
Quando il poolish sarà pronto unitelo alle farine, aggiungete anche l’uovo e amalgamate tutti gli ingredienti. Versate sul composto anche la miscela di latte, burro, spezie, miele e zucchero e impastate bene fino a quando avrete un panetto omogeneo e morbido. Se dovesse risultare un pochino appiccicoso aggiungete una spolverata di farina.

Trasferite l’impasto in un contenitore chiuso unto d’olio e riponetelo in frigo per 24 ore.

_MG_6647r

… Il giorno dopo: mattino ore 8.30
1 Togliete l’impasto dal frigo e lasciatelo a temperatura ambiente per 1 ora.
2 Impastate il panetto per un minuto con un movimento a spirale: tirate un lembo dell’impasto e ripiegatelo verso il centro, ruotatelo leggermente e ripetete il movimento.
Coprite, fate riposare 30 minuti poi impastate nuovamente sempre con il sistema descritto prima. Fate riposare ancora 30 minuti.

3 Suddividete il panetto in tre pezzi di ugual peso e formate con ognuno tre cordoni lunghi 40 cm circa. Componete la treccia e adagiatela sopra una teglia rivestita con carta forno. Coprite e lasciate lievitare in un posto tiepido fino a quando il volume sarà raddoppiato.

4 Preriscaldate il forno a 180°C.

Pennellate la treccia con poco latte. Disponete un pentolino con due dita d’acqua sul pavimento del forno. Infornate il pane per 30/35 minuti a 180°C fino a coloritura.
Una volta cotta mettete la treccia su una griglia e fatela intiepidire. Conservate quella che avanza in un sacchetto per il pane.

Vi potrebbero interessare

8 Commenti

  • Rispondi giovanna 25 novembre 2015 at 22:22

    Ma sì, i ragazzi di casa sono proprio fortunati. Anche la merenda è meravigliosa! Si dice che per andare nel mondo a testa alta, bisogna aver ricevuto molte carezze durante la crescita. Queste lo sono, eccome! Un abbraccio.

    • Rispondi stefania 27 novembre 2015 at 12:16

      Ciao Giò, grazie mille! 🙂

  • Rispondi paola 26 novembre 2015 at 4:34

    Fantastica treccia con quell’aroma delicato penso che allietera’ la colazione fi questi freddi giorni,grazie

    • Rispondi stefania 27 novembre 2015 at 12:15

      Con i primi freddi il forno ritorna ad essere usato a pieno regime! Grazie Paola, buona giornata

  • Rispondi Emmettì 27 novembre 2015 at 12:03

    Semplicemente meravigliosa!!
    Buona giornata Stefania! :-))))))

    • Rispondi stefania 27 novembre 2015 at 12:13

      Grazie Maria Teresa, buona giornata a te!

  • Rispondi lucy 30 novembre 2015 at 7:41

    davvero spettacolare, anche io ma non mi vengono bene, dai capelli al resto.ottima comunque la tua molto invitante!!

    • Rispondi stefania 30 novembre 2015 at 8:13

      Ma neanche a me in verità… Cia Lucy, buona giornata e grazie!

    Lascia un commento