tortiera di patate, porri e curcuma

15 novembre 2014
15173412864_30276f47e7_c
Cosa si può fare quando diluvia incessantemente ed è sabato e si preannuncia una domenica altrettanto interessante?

a) Rimanere sotto al piumone e leggere, leggere e leggere…
b) Armarsi di coraggio, rivestirsi con il domopac e dirigersi verso un museo, una libreria, un cinema, una pasticceria…
c) Preparare due torte, un chilo di biscotti, pane e focacce per la settimana…
d) Sistemare armadi, fare bucati, stirare e occuparsi di altre faccende meravigliose…
e) Se avete altre proposte sono ben accette!

Per scaldarsi un po’ questa tortiera cade a fagiolo.

Tortiera di patate, porri e curcuma

pubblicata su A Tavola di novembre

per 4 persone

500 g di patate biologiche
200 g di porri
80 g di Parmigiano Reggiano
150 g di latte
150 g di Mascarpone
1 cucchiaino da tè raso di curcuma
olio extravergine d’oliva qb
sale marino integrale e pepe qb
In più: una pirofila

Scalda il forno a 160°C.
Affetta le patate molto sottili e con tutta la buccia, dopo averle ben lavate. Affetta i porri e grattugia il formaggio.
Mescola il latte con il mascarpone e la curcuma, un pizzico di sale e una macinata di pepe.
Ungi la pirofila e disponi uno strato di patate. Distribuisci i porri e il formaggio. Completa con l’ultimo strato di patate. Copri con la miscela di latte e mascarpone.
Inforna per 50 minuti o finché le patate saranno dorate e morbide (verificane la cottura con la punta di un coltello). Lascia riposare 10 minuti almeno prima di servire.

Un caro saluto 🙂

Vi potrebbero interessare

18 Commenti

  • Rispondi Gabila Gerardi 15 novembre 2014 at 13:56

    Direi che oggi non mi sento tanto coraggiosa quindi vai avanti tu per il l museo….ti llascio anche gli armadi e compagnia bella…per il kg di biscotti credo di essere a buon punto…meravigliosa pirofila gialla, golosa ed invitante!!!!

    • Rispondi Stefania Zecca 16 novembre 2014 at 20:50

      In effetti il museo è stato rimandato ad una giornata con il tempo più clemente… Grazie Gabi 🙂

  • Rispondi paola 15 novembre 2014 at 14:46

    Organizzare una cena ,se si h voglia di vedere gente,ma quella di stare a guardare l tv con tutto il ben di Dio che hai preparato mi piace molto,golosa l tortiera,complimenti e buon weekend

  • Rispondi Alessia Mirabella 15 novembre 2014 at 15:01

    C’è tanto da vedere, da leggere e ammirare in questo blog…sei bravissima davvero! Un bacio

    • Rispondi Stefania Zecca 16 novembre 2014 at 20:53

      Alessia ciao, ti ringrazio molto per l’apprezzamento! Ben trovata 🙂

  • Rispondi Maddalena Laschi 15 novembre 2014 at 17:12

    Vorrei fare tanti punti C, ma purtroppo oggi ho fatto solo D!!!!
    Lo sai che non posso stare senza pasticciare e quindi domani recupererò sicuramente!!!! Buonissime le patate, quando le faccio non sono mai abbastanza!!!!!! Ti abbraccio tesoro e ti auguro un buon fine settimana! Un bacione

    • Rispondi Stefania Zecca 16 novembre 2014 at 20:55

      Maddy credo che sarebbe bello poter saltare sempre il punto D, un sacco di tempo rubato ad attività più gratificanti! Un abbraccio e un buon inizio di settimana 🙂

  • Rispondi Lara Bianchini 16 novembre 2014 at 9:23

    Io oggi faccio lòa a, la c e la d…. Ciaooooo. Favolosa teglia dai sapori inebrianti

    • Rispondi Stefania Zecca 16 novembre 2014 at 20:56

      Lara allora sei una donna super organizzata, lo sapevo! Grazie 🙂

  • Rispondi Francesca P. 16 novembre 2014 at 23:47

    Il giallo porta il sole, in modo automatico, un’associazione visiva che quando piove è ancora più immediata… quindi la curcuma fa nascere un sorriso, motivo per cui la amo da sempre, per come sa tingere tutto di allegria, anche con un solo pizzico… in più qui ci sono anche le patate e sembra di essere davanti al sole di mezzogiorno di luglio! 😀 Vedi, la magia del cibo?!

    • Rispondi Stefania Zecca 17 novembre 2014 at 8:51

      Hai ragione Francesca, il cibo è magico, lo sono le spezie in particolare. In inverno non vivo senza curcuma, ha il potere di riscaldarmi nel profondo… Grazie 🙂

  • Rispondi Emanuela Martinelli 17 novembre 2014 at 12:03

    Cara Stefi tra le tue proprste i sceglierei la A), sotto le coperte, sotto le coperte, sotto le coperte!!! Ma aimè non si può e nel fine settimana hanno indiscutibilmente prevalso dia la c che la d!!! Ma la tua tortiera sarebbe stata un ottima consolazione. Un bacio

    • Rispondi Stefania Zecca 20 novembre 2014 at 10:47

      Emanuela ciao! In leggerissimo ritardo, ti rispondo… Speriamo in un fine settimana soleggiato questa volta 🙂 grazie e un bacio a te!

  • Rispondi Simona Mirto 17 novembre 2014 at 16:13

    Mi piacerebbe aver il coraggio di dormire e leggere fino a ora incerta 😀 ma purtroppo con figlia e marito è praticamente un utopia… Di incappottarmi e girare per musei non se ne parla… con tutta la buona volontà quando piove , vado proprio in letargo e il mio spirito avventuriero e di scoperta si assopisce… il punto 3 è praticamente prassi… 😀 altre idee …quella di vedere un bel film accoccolati sul divano 🙂
    ps stefy ma in quale angolo di paradiso fotografi con questa luce? 🙂 che splendore… e che sapore…davvero squisitissima questa teglia ingredienti e abbinamenti intriganti e golosi:*

    • Rispondi Stefania Zecca 20 novembre 2014 at 10:56

      Ciao Simo arrivo anche da te… L’ autunno invita a rintanarsi nella propria casina e ad approfittare di giornate così uggiose per dedicarsi con più calma a cose che ci piace fare. Ti ringrazio 🙂

  • Rispondi Chiara c. 20 novembre 2014 at 11:46

    mi piace tuttooooo,quasi tutto…il punto d lo eliminerei 😉
    starsene al calduccio, leggere, girare per musei, pasticciare in cucina e starsene sedute a chiacchierare…e gustare il tuo bel piatto!! patate, porri e curcuma, ingredienti che amo moltissimo e quel mascarpone mi incuriosisce non poco!
    cara nel mio ultimo post ho rinviato ad una tua ricetta 🙂
    baciiiiiii

    • Rispondi Stefania Zecca 20 novembre 2014 at 12:57

      Ciao Chiaretta! Il punto d non ha riscosso molto successo a quanto pare… Vengo a leggere il tuo post, mi hai incuriosita e poi è da tempo che non passo dal tuo blog. Baci a te

    Lascia un commento