La cucina di famiglia: torta di pinoli della zia Tilde

5 novembre 2014
15717121592_3bb46f511a_c
Buongiorno a voi.
Stupore e meraviglia perché due post in una settimana sono per me una meta incredibile e non so se replicherò prima dell’anno tale evento…
Ci tenevo a pubblicare anche sul blog la ricetta che ritroverete su A Tavola di novembre, un numero davvero bello ed emozionante sulla cucina di famiglia.
Tra le ricette che ho realizzato sul tema della cucina di famiglia, la torta della zia Tilde, donna dolcissima, generosa e con una forza d’animo straordinaria, mi sta particolarmente a cuore.
Impresso nei miei occhi c’è ancora il suo radioso sorriso, quello che ho sempre visto illuminare il suo sguardo e quello ci ha sempre regalato anche quando non stava bene.
Mi restano alcune delle sue ricette e i ricordi di splendidi pranzi condivisi nell’armonia che lei sapeva infondere in ogni cosa.
Torta di pinoli di zia Tilde
per 4 (per 8 raddoppiate le dosi e utilizzate uno stampo da 26 cm)
150 g di farina tipo 0
90 g di zucchero semolato+un cucchiaino per la doratura
60 g di burro+ qualche fiocchetto per la doratura ( circa 20 g)
40 g di pinoli
1 uovo
10 g di lievito per dolci (per la dose doppia una bustina da 17 g)
2 cucchiai di latte
2 cucchiai di liquore
la buccia grattugiata di un limone
un pizzico di vaniglia in polvere
un pizzico di sale

 

In più: stampo a cerniera da 20 cm imburrato e infarinato

 

Scalda il forno a 170°C.
Sciogli il burro a bagnomaria e lascialo intiepidire. Mescola insieme farina, lievito e sale, poi passali al setaccio. In una ciotola monta l’uovo con lo zucchero insieme alla vaniglia e alla scorza del limone. Aggiungi la farina, un po’ per volta, alternandola con il latte e il burro.

Prosegui così fino ad esaurire gli ingredienti mescolando delicatamente. Alla fine unisci il liquore incorporandolo all’impasto.

Versa il composto nella tortiera e distribuisci i pinoli sulla superficie. Spolvera con lo zucchero restante e distribuisci il burro a fiocchetti.
Inforna per 25 minuti circa e verifica la cottura del dolce pungendolo con uno stecchino, che dovrà uscirne asciutto.

Questa dolce signora in primo piano è la zia Tilde

Un caro saluto a tutti

Vi potrebbero interessare


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /homepages/4/d638939906/htdocs/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 405

9 Commenti

  • Rispondi Arianna Frasca 5 novembre 2014 at 14:29

    Torta ancora più dolce grazie alle tue belle parole. Grazie per aver condiviso con noi emozioni e… ricetta!

  • Rispondi paola 5 novembre 2014 at 16:34

    che bello ritornano le pietanze e le preparazioni di qualche tempo fa,sanno di casa,mandano un calore diretto al cuore,grazie cara

  • Rispondi Assunta Pecorelli 5 novembre 2014 at 18:17

    Questo commento è stato eliminato dall’autore.

  • Rispondi Assunta Pecorelli 5 novembre 2014 at 18:18

    Le ricette di famiglia, sono un dono prezioso da custodire con tanto amore…
    Grazie per averla a tua volta donata a noi!

  • Rispondi Chiara c. 6 novembre 2014 at 13:31

    un post prezioso e pieno d’amore
    le ricette di famiglia sono un tesoro da custodire con cura,
    sapori densi di ricordi
    gli ingredienti più importanti possono essere aggiunti solo da chi condivideva quei
    bellissimi pranzi <3
    ti abbraccio

  • Rispondi Simona Mirto 8 novembre 2014 at 9:10

    Che piacere ritrovarti Stefy, compro sempre A tavola, sono una tua fan anche su carta:) e leggere le tue ricette è un gran piacere bellissime e curate sempre nei dettagli.. e poi di sicura riuscita… bellissime anche le foto della tua zia… quando le preparazioni sono legate ai ricordi, acquistano un valore aggiunto:) ti mando un caro abbraccio :*

  • Rispondi Ely Valsecchi 8 novembre 2014 at 17:45

    Che bello quando le ricetta arrivano da persone chie abbiamo amato molto e che ci hanno amato, hanno un profumo e un sapore diverso…. Questa torta deve essere meravigliosa… Un bacione!

  • Rispondi Stefania Zecca 9 novembre 2014 at 17:55

    Grazie a tutte voi di cuore! Un super bacio

  • Rispondi Ilaria Guidi 13 novembre 2014 at 10:54

    Che meraviglia questa ricetta…le ricette di famiglia poi sono le più belle…bellissime fotografie…è davvero un piacere arrivare qui da te…
    Un abbraccio
    Ila

  • Lascia un commento