biscottoni rustici

11 aprile 2014
13762975854_27714c47bb_c
Eccomi qui! Ancora con una ricetta per un contest, questa volta per quello di Maddy.

Cosa ci posso fare se la contest mania si è impossessata di me?
Il tema è il piatto forte. Ci ho pensato a lungo.

Cosa rappresenta per me questa definizione? Tutto e niente.
A raffica ho visualizzato pizze, focacce, crostate e paste ma… ma in realtà non riesco a focalizzarne uno in particolare. Difficilmente preparo qualcosa due volte nello stesso modo, anche se riporto meticolosamente ogni ingrediente sul quaderno e le rispettive quantità, con tanto di postilla in rosso “buonissimo da rifare così senza modifiche!”.
Non ce la posso fare, forse è una malattia.
Comunque quello che sicuramente riesco a preparare quasi ad occhi chiusi sono i biscotti. Che ci crediate o meno i primi delle mie esperienze erano terrificanti. Sara successo anche a voi? Bruciacchiati e poco invitanti, o gommosi, erano un monito affinché la piantassi lì. E invece no! Pian pianino ho scoperto i segreti dei biscotti, non tutti ovviamente, ma quanto basta per essere contenta di farli in casa sicura del risultato.

Croccanti e friabili, semplici ma gustosi, sono tra quelli che preferisco confezionati con ingredienti che ho in casa e che aspettano di essere trasformati.
Vi avrò deluso, forse, ma non sono una da torte con effetti speciali. Sono una che in fondo all’animo ama i sapori semplici.

Cara Maddy, cosa ne pensi, ti piaceranno? 



per 35/40 biscotti “croccantosi”

190 g di farina tipo 0
50 g di farina di grano saraceno
40 g di farina di riso
20 g di amido di mais
100 g di zucchero integrale di canna
80 g di olio extravergine d’oliva
40 g di burro morbido
1 uovo
2 cucchiai di latte
6 g di lievito biologico per dolci
un pizzico di vaniglia
un pizzico di sale marino integrale

Mescolate gli ingredienti secchi in una ciotola. Fate la fontana, unite il burro, l’olio e amalgamate con una forchetta. Incorporate anche l’uovo sbattuto con il latte e mescolate bene. Lavorate brevemente l’impasto con le mani formando un panetto e mettete in fresco per un’ora.
Scaldate il forno a 160°C.
Prendete l’impasto dal frigo e formate delle palline della grandezza di una piccola noce. Distribuitele sopra una teglia rivestita con carta forno e schiacciate leggermente. Infornate e fate cuocere per 20-25 minuti o fino a doratura. Una volta cotti fateti raffreddare su una griglia. Si conservano per una settimana in vasetti chiusi.

con questa ricetta partecipo al contest di
Cucina Scacciapensieri Il mio piatto forte

Vi potrebbero interessare

20 Commenti

  • Rispondi Ale 11 aprile 2014 at 9:31

    che biscotti favolosi, le tue foto come al solito mi fanno letteralmente sognare…complimenti!

  • Rispondi Maddalena Laschi 11 aprile 2014 at 9:42

    Cara Stefy, una delusione da parte tua e’ assolutamente impensabile, da quando ti ho conosciuta ti ho sempre seguito con ammirazione sia per le foto che per le ricette, sei stata fonte di spunti e di idee, ho studiato le tue immagini nel minimo dettaglio per cercare di carpirne i segreti. Ti ho sempre detto con sincerità che mi trovo d’accordo con i tuoi gusti semplici e rustici a volte proprio come i miei e questi biscottini sono l’ennesima prova che la semplicità vince sempre…..sempre! Ti ringrazio davvero tanto per la tua partecipazione, siamo già a venerdì e ti auguro un buon fine settimana, anche se un mess su FB oramai e’ quasi d’obbligo per noi! Un abbraccio forte e grazie ancora
    Maddy

    • Rispondi Stefania Zecca 14 aprile 2014 at 8:28

      Maddy ringrazio io te, moltissimo. Mi lusingano le tue parole e mi fa anche un certo effetto sapere di poter ispirare qualcuno! Sappi però che anche tu non scherzi per nulla perché sei proprio in gamba.
      Un abbraccio cara :)))

  • Rispondi Audrey Borderline 11 aprile 2014 at 10:50

    sembrano davvero molto buoni 😉
    in bocca al lupo per il contest
    buon week end

  • Rispondi paola 11 aprile 2014 at 12:00

    buoni, mi piacciono rustici con quel misto di farine certamente vanno fatti, brava e grazie per al ricetta, buon venerdì

    • Rispondi Stefania Zecca 14 aprile 2014 at 8:30

      Grazie Paola, a questo punto dato il mio solito ritardo, buon lunedì 🙂

  • Rispondi Arianna Frasca 11 aprile 2014 at 14:29

    Sono proprio il genere di biscotto che preferisco! Mi piace questo tuo piatto forte ^^

  • Rispondi Silvia Pesce 11 aprile 2014 at 21:03

    Mmm, croccanti 😀 e pieni di farine particolari.. Adorabili 🙂 sono subito entrati nella mia lista di ricette da provare, di sicuro piaceranno un sacco a papà, il tradizionalista di casa 🙂
    Complimenti, bellissime anche le foto!
    Un bacio e buona serata!
    Silvia

    • Rispondi Stefania Zecca 14 aprile 2014 at 8:37

      Ciao Silvia, sì mi piace mescolare farine di consistenze diverse e vedere i risultati. Grazie per i complimenti e buon lunedì.

  • Rispondi Francesca P. 13 aprile 2014 at 15:02

    Trovo che il gusto rustico e l’aspetto si abbini benissimo a quel bricco vintage che avrei comprato subito se lo avessi visto in un mercatino… 🙂
    Fare i biscotti a occhi chiusi per me è un dono, dato che mi muovo ancora un pò inesperta… assaggerei ogni tipo, soprattutto quelli fatti unendo più farine “non scontate”, che danno la ruvidezza perfetta per certi impasti…
    In bocca al lupo per il contest, quello di Maddy è speciale!

    • Rispondi Stefania Zecca 14 aprile 2014 at 8:45

      Se provi e riprovi alla fine entri in sintonia con gli impasti che prepari e le cose ti riescono come per magia. Grazie Francesca, comunque partecipo solo per giocare…
      Il bricco è parte di una napoletana che il nonno materno mi ha regalato 🙂
      Un bacio

  • Rispondi Mimma e Marta 13 aprile 2014 at 21:24

    Biscottoni così rustici sono il modo perfetto di iniziare la giornata, ma anche di concluderla 🙂 sani e leggeri, perchè c’è anche poco burro, li vogliamo provare assolutamente 🙂 le foto sono adorabili, vorremmo acchiappare subito qualche biscotto. Ci aggreghiamo volentieri al tuo pianetino…bacio

  • Rispondi Marina 17 ottobre 2018 at 14:23

    Buongiorno,
    mi chiamo Marina volevo preparare questi biscotti ma le dosi sono tante
    è possibile dimezzarle?
    Grazie 1000 in anticipo

    • Rispondi stefania 17 ottobre 2018 at 17:16

      Buongiorno Marina.
      Sì, certo che puoi dimezzare le dosi e se preferisci ometti l’uovo e aumenta l’olio o il burro. Grazie per la visita. Ciao

  • Rispondi Marina 17 ottobre 2018 at 19:05

    ciao
    sono BUONISSIMI !!!!!!!!!!!!

    • Rispondi stefania 18 ottobre 2018 at 10:29

      Grazie Marina! Felice che ti siano piaciuti! Alla prossima, ciao

    Lascia un commento