Involtini di Sciabola con fagioli di Sarconi per IoChef

6 settembre 2013
9680128024_af05b53d7b_c

Credo che ieri sia stata una giornata particolare…

Da giorni e notti (sì le food blogger sono così se non lo sapete…) pensavo a come utilizzare al meglio gli strepitosi ingredienti del pacco magico che la scorsa settimana mi è stato recapitato.

Aperta la scatola e dopo aver emesso gridolini di acuta soddisfazione ho provveduto a nascondere il tesoro in luoghi inaccessibili. Pura elettricità per giorni mi ha reso piuttosto nervosa e trepidante. In sostanza, dopo essere passata quasi una settimana, siamo arrivati a giovedì con tutti gli ingredienti integri.

Poi la ricerca del pesce adatto. A parte seppie e polpi e poco altro, mettiamoci pure il fermo pesca, il pesce “povero” non è poi così facilmente reperibile.

Ieri mattina, vi raccontavo, ero in tilt in preda ad una certa ansia. Ho contemplato per quasi un’ora gli ingredienti lucani e il pesce disposti sul tavolo in attesa di un’ispirazione improvvisa…
Ho iniziato ad affettare il pane di Matera, ottimo anche se leggermente raffermo, e a gustarmelo con l’olio.
Alla fine si è accesa la lampadina, sono riuscita a partire e ad imbastire questo piatto con un connubio di sapori che spero vi piaccia.
Ops! Dimenticavo le premesse!

Dal 7 al 10 Ottobre si svolgerà a Metaponto il 27° Congresso Internazionale della Federazione Italiana Cuochi ( F.I.C ) organizzato dall’Unione Regionale Cuochi Lucani (URCL), il cui tema sarà il pesce lucano e la pesca sostenibile.

Per promuovere i prodotti e la cucina della Basilicata la F.I.C. ha pensato di affiancare al congresso un concorso dedicato ai food blogger. Teresa del blog Scatti Golosi ha contribuito a promuovere l’evento.

Io, come gli altri partecipanti, ho ricevuto un pacco contenente cibi favolosi della terra lucana.

Eccoli qui:
Pane di Matera IGP
Olio extravergine di oliva Majatica
Cacioricotta Lucano
Fagioli di Sarconi IGP
Melanzana rossa di Rotonda DOP
Crema di Melanzana rossa di Rotonda DOP
Peperoni secchi di Senise IGP
Ceci neri di Pomarico
Pomodoro secco ” Ciettaicale” di Tolve
Ficotto di Pisticci

La ricetta deve contenere alcuni di questi ingredienti abbinati ad una selezione di pesci come:
Mormora, Seppia, Cefalo, Gallinella, Sauro, Pesce serra, Sciabola o bandiera, Triglia agostinella, Polpo, Pettinessa, Palamita, Rombo, Lucerna.
Ho scelto il pesce Sciabola, o Spatola, dato che l’ho trovato fresco. Così è nata questa ricetta.


 

Involtini di pesce Sciabola con fagioli di Sarconi
Per 4 

180 g fagioli di Sarconi varietà Riso Bianco
2 foglie di alloro
3 spicchi d’aglio in camicia
1/2 costa di sedano
1 carota
1 piccola cipolla
80 g di vino bianco
3 stimmi di zafferano
acqua di cottura dei fagioli
Olio extravergine di oliva Majatica
1/2 cucchiaino da caffè di Peperoni secchi di Senise IGP
100 g di Pane di Matera IGP (mollica)
50 g di Cacioricotta Lucano
il succo di un limone
2 filetti di pesce Sciabola da 280 g cad (tot g 560) privati della pelle
2 foglie esterne di porro
4 metà di Pomodoro secco ” Ciettaicale” di Tolve
farina qb
sale qb

Crema di fagioli:
Mettete in ammollo i Fagioli di Sarconi per la notte. Il giorno seguente lessateli con 2 spicchi d’aglio in camicia e le foglie di alloro.
Salate alla fine. Mettete da parte l’acqua di cottura.
Fate un battuto con carota, costa di sedano e cipolla.
Fate appassire le verdure in una pentola con 4 cucchiai d’olio e 1 spicchio d’aglio in camicia. Unite il vino bianco e fate evaporare. Aggiungete 150 g di acqua di cottura dei fagioli, il peperoncino secco tritato, lo zafferano e fate bollire dolcemente per 15 minuti circa. Regolate di sale. Unite i fagioli e frullate il tutto allungando la crema, se necessario, con altra acqua.

Farcia involtini:
Sbriciolate la mollica del pane e mettetela in una ciotola. Ammorbiditela con 4 cucchiai d’olio e il succo del limone. Unite poca acqua, un cucchiaio o due per ottenere un impasto morbido.
Aggiungete il Cacioricotta grattugiato e impastate bene con le mani per amalgamere il tutto. Non serve salare.
Tagliate i filetti di pesce Sciabola in parti uguali ricavando 12 fettine, 6 per filetto.
Dalle foglie esterne del porro ricavate 12 nastri lunghi circa 40 cm e larghi 3/4 mm che vi serviranno per legare gli involtini.
Adagiate la farcia sulla metà di ogni fetta di pesce e poi richiudete legando l’involtino con il nastro di porro.
Infarinate gli involtini. Fate scaldare leggermente l’olio in una padella antiaderente, trasferite gli involtini rosolandoli bene da entrambe le parti. Proseguite la cottura per una decina di minuti.
Trasferite la crema di fagioli tiepida in 4 ciotole. Disponetevi tre involtini per commensale.
Ultimate con il pomodoro secco tagliato a julienne.
Servite subito e gustate accompagnando con delle fette di pane di Matera tostate.

con questa ricetta partecipo a IoChef
 
Sapori in concorso
 
Sapori in concorso
 
E concludo augurando buon lavoro a tutti! Forza datevi da fare!!!
E poi… ringrazio Teresa e la F.I.C. per averci dato la possibilità di conoscere i prodotti della nostra terra.

Vi potrebbero interessare

27 Commenti

  • Rispondi Elisa 6 settembre 2013 at 9:07

    Ti capisco! Anche io quando penso a qualche ricetta, finisco per ragionarci su pure di notte: anzi le ispirazioni mi arrivano più nel letto al buio che di giorno 😛
    Comunque la ricetta che hai preparato con questi prodotti eccellenti è davvero fantastica!
    Un bacione

    • Rispondi Stefania Zecca 6 settembre 2013 at 10:56

      Bene, mi rende felice sapere che non sono la sola! Grazie Elisa, un grosso bacio!

  • Rispondi Miss Becky 6 settembre 2013 at 9:13

    Che meraviglia! Immagino il sapore e l’intenso profumo…e credimi, anche se sono diventata allergica ai legumi, la scarpetta in quella cremina la farei ugualmente, non importa se poi per due giorni ho la bocca gonfia e dolorante!!!! 😛

    • Rispondi Stefania Zecca 6 settembre 2013 at 10:58

      Sei allergica ai legumi?! Non sapevo si potesse essere allergici anche ai legumi!
      Grazie Becky, bacio.

    • Rispondi Miss Becky 6 settembre 2013 at 15:25

      Nemmeno io, l’ho scoperto dopo la gravidanza, mangiando la mia preferita zuppa autunnale. 🙁 Non a tutti per fortuna. Mi succede solo con i fagiole e le lenticchie. Ma erano i miei legumi preferiti :/
      Baciotto

    • Rispondi Stefania Zecca 7 settembre 2013 at 14:32

      peccato… ti consolerai con altre prelibatezze, tipo i tuoi dolcini deliziosi!

  • Rispondi Teresa De Masi 6 settembre 2013 at 10:08

    Controllato e approvato. In bocca al lupo per il concorso.:)

  • Rispondi Shamira Gatta 6 settembre 2013 at 10:55

    Bellissima!
    Mi piace un sacco!!!
    Anche io partecipò a questo contest, trovo che sia favoloso, bellissima iniziativa e prodotto squisiti!!
    Buona fortuna!!!!

    • Rispondi Stefania Zecca 6 settembre 2013 at 11:01

      Ciao Shamira, lo credo anch’io, mi ha letteralmente elettrizzata! Grazie e buona fortuna anche a te! Allora a breve vedrò la tua ricetta. A presto

  • Rispondi lacasasullaScogliera 6 settembre 2013 at 11:51

    Ma che ricetta meravigliosa. Sei davvero brava. Fa venire una certa fame e poi con degli ingredienti così perfetti, cosa ci si potrebbe aspettare se non un piatto splendido?
    Complimenti
    Elli

    • Rispondi Stefania Zecca 6 settembre 2013 at 14:59

      Elli grazie e felice di trovarti qui! Gli ingredienti sono una favola e utilizzarli è stato davvero stimolante. A presto!

  • Rispondi Ileana Pavone 6 settembre 2013 at 12:14

    I prodotti lucani hanno conquistato tutti 🙂
    La tua proposta mi piace molto, elegante e presentata benissimo ^_^
    un bacio grande!

    • Rispondi Stefania Zecca 6 settembre 2013 at 15:00

      Sì Ile, hai ragione, come si fa del resto a non esserne conquistati? Ti ringrazio e ricambio il tuo bacio!

  • Rispondi Lara Bianchini 6 settembre 2013 at 12:35

    Un piatto splendido anche da vedere, figuriamo ci il sapore…

    • Rispondi Stefania Zecca 6 settembre 2013 at 15:01

      Grazie Lara, merito degli ingredienti di prima categoria! a presto

  • Rispondi Ely 6 settembre 2013 at 17:22

    Uhh.. non mi ha preso il commento, mamma mia.. dicevo: i miei complimenti! Hai creato un piattino equilibrato, delizioso, ben presentato e saporito! Un abbraccio grande e in bocca al lupo! 😀

  • Rispondi Valentina 6 settembre 2013 at 20:47

    Ciao Stefania 🙂 Ti capisco eccome… a me le migliori ispirazioni arrivano di notte… o al mattino prestissimo, ancora nel letto 😀 Vabbè, siamo così 😀 😉 Questi involtini sono davvero invitanti, che buoni… mi piacerebbe tanto assaggiarli! 😀 Un abbraccio e complimenti, buon weekend! :**

    • Rispondi Stefania Zecca 7 settembre 2013 at 14:35

      bene Vale, sapessi che consolazione! Grazie, ricambio l’abbraccio e buon fine settimana.

  • Rispondi Stefania Dalla Pria 8 settembre 2013 at 11:39

    Leggendo il tuo post ho pensato che avresti fatto un gran piatto e poi leggendo la ricetta ne ho avuto la conferma! bravissima come sempre cara Stefy in bocca al lupo per il contest!
    un abbraccio buona settimana!!

  • Rispondi Günther 8 settembre 2013 at 14:10

    un gran bel modo per preparare il pesce sciabola poco nota ma buonissimo

    • Rispondi Stefania Zecca 10 settembre 2013 at 9:11

      ciao Günther, grazie. Sì, ci sono un sacco di pescetti meno noti ma favolosi!

  • Rispondi Babe - La Cucina di Babe 9 settembre 2013 at 9:40

    Oh si un dono meraviglioso davvero che tu sei riuscita a rendere in maniera strepitosa.
    Ma che te lo dico a fare…
    Io lo so che tu vincerai perché sei troppo brava.
    Ecco.
    Un bacino e un abbraccio

    • Rispondi Stefania Zecca 10 settembre 2013 at 9:13

      ma che mi dici Babe! Mi fai arrossire! Sarebbe fantastico, non ho mai vinto nulla, hai presente?! Come si dice, l’importante è esserci stati! un abbraccio a te.

  • Rispondi poverimabelliebuoni/insalata mista 11 settembre 2013 at 10:22

    complimenti! bella ricetta e ben presentata! piacere di conoscerti! anch’io avevo pensato allo sciabola che adoro perché così versatile e divertente, poi avendo due candidati, ho tirato in aria la monetina e ha vinto la palamita….domani pubblico….
    In bocca al lupo
    Cristina

  • Lascia un commento