Un buon regalo per la vostra amica cuoca…

1 giugno 2013
537082_4198546728098_802747093_n
 

Eccoci!  Marina presenta il libro e ProgettoMondo Mlal

 
 

Parlo del mio contributo

Ciao a tutti e buon inizio di settimana.
Due parole per raccontarvi, brevemente, com’è andata la presentazione alla libreria Ibs di Bergamo.
Innanzitutto Marina ed io ringraziamo di cuore Marcella Toniolo, la responsabile eventi della Ibs, per la sua disponibilità e gentilezza.
Un grande ringraziamento vogliamo farlo anche alle persone che hanno assistito all’evento e che sono intervenute attivamente.
Marina è stata bravissima nel coinvolgere emotivamente i partecipanti. Ha presentato l’associazione e spiegato i perché della scelta di fare questo libro da parte di ProgettoMondo Mlal, descrivendo i progetti in corso.

Personalmente sono davvero contenta che questa associazione, conosciuta grazie al contest “Io non mangio da solo”, stia contagiando con il suo spirito positivo e umanitario un sempre crescente numero di persone.
Ho scelto di dare anch’io un contributo, donando una mia ricetta, sicura che, se ognuno di noi scegliesse di farlo a suo modo, potrebbe ridare speranza ad altre persone meno fortunate. Ho pensato ad un piatto semplice e povero, un piatto che evocasse la mia terra d’origine, la Puglia, di tradizione contadina e ricco di sapore. “Buono come il pane” raccoglie il contributo di 100 food bloggers, che per lo scopo, hanno creato altrettante ricette. Il filo conduttore è il riciclo del pane in cucina. Alle volte è possibile realizzare piatti squisiti con pochi ingredienti e con un po’ di fantasia, evitando sprechi inutili. Il repertorio di proposte è molto stuzzicante ed offre spunti per antipasti, primi, zuppe o dolci, sempre utilizzando il pane come ingrediente principale.

Questi sono alcuni dei progetti che verranno finanziati con la vendita del ricettario: Mamma in Burkina Faso, volto alla prevenzione della malnutrizione dei bambini nei primi anni di vita; in Bolivia e ad Haiti il coordinamento e il recupero delle attività contadine per restituire speranza all’economia locale; il programma “merenda scolastica” in Bolivia per assicurare almeno un pasto al giorno ai bambini delle scuole elementari; la realizzazione di impianti idrici di acqua potabile in Burkina Faso.

Numerosi sono stati gli interventi dei presenti che, infine, hanno scelto di sostenere ProgettoMondo Mlal in favore della campagna “Io non mangio da solo”, acquistando svariate copie del volume. Abbiamo poi proposto alcuni stuzzichini, molto apprezzati, preparati da noi seguendo ricette tratte dal libro.

Concludo sottolineando che la libreria sostiene la promozione e vendita del libro con grande etica e spirito cooperativo e senza fini di lucro.

Se lo crediamo e lo mettiamo in pratica, tutti noi possiamo migliorare le cose, ed anche scegliendo cosa mangiare possiamo operare dei cambiamenti.
Per provare tutte le gustose ricette proposte, potrete acquistare il libro “Buono come il pane” con 10 euro, che è poi l’offerta minima richiesta dalla Mlal. 
Vedrete quante cose meravigliose possono nascere riutilizzando il pane!

L’indirizzo della libreria di Bergamo: 
IBS, Via XX Settembre 78/80

Allora grazie a tutti voi da Marina Lovato e Pepi : ) 

Vi potrebbero interessare


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /homepages/4/d638939906/htdocs/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 405

10 Commenti

  • Rispondi Antonietta 1 giugno 2013 at 21:11

    Ciao Stefania, ho visto un po’ di me nel racconto del tuo evento.
    Queste cose nonostante ti portino via del tempo e delle energie in compenso ti danno tanta gratificazione.
    Poi la cosa più bella, oltre i libri acquistati, è vedere i volti meravigliati delle persone quando assaggiano ciò che ho preparato e scoprono che fa parte di quel libro che hanno tra le mani.Si rendono davvero conto che del semplice pane,magari che loro avrebbero buttato, può dar vita a quelle prelibatezze.

    • Rispondi Stefania Zecca 2 giugno 2013 at 10:08

      Ciao Antonietta, è vero, quando facciamo qualcosa per gli altri, in maniera gratuita e per il piacere di essere utili, ci sentiamo un po’ più ricchi. Mi fa piacere che anche tu abbia condiviso questa bella iniziativa.
      Un caro saluto : )

  • Rispondi Vaty ♪ 2 giugno 2013 at 10:59

    Quanto mi dispiace cara Stefy per non essere passata. — Riunione lunga quel giorno:(
    ma ammiro davvero questo progetto e tutto ciò che fai. La prossima volta che sarò in libreria cercherò!
    Passo Anche per ringraziarti per i tuoi commenti e per augurarti buona domenica cara! Scusami per l’assenza ma sono stata presa. :*

    • Rispondi Stefania Zecca 2 giugno 2013 at 19:25

      ciao Vaty, non preoccuparti, ci saranno altre occasioni! Anch’io da tempo ormai passo pian pianino, a passo di lumaca, a trovare le mie amiche blogger. Si fa quel che si può… Grazie a te per il pensiero e buon inizio di settimana. un bacione : )

  • Rispondi Dolci a gogo 3 giugno 2013 at 5:54

    É un progetto davvero meraviglioso che di sicuro ti riconcilia con il mondo e ti fa sentire che anche con piccoli gesti si può fare e dare molto e poi deve essere anche un libro con belle e gustose ricette!! Un bacione, Imma

    • Rispondi Stefania Zecca 4 giugno 2013 at 16:04

      Ciao Imma, sì un progetto davvero bello per tutti i suoi contenuti e per tutte le persone che sta coinvolgendo. Un bacione anche a te e grazie!

  • Rispondi Simona Mirto Tavolartegusto 3 giugno 2013 at 10:35

    Stefy cara complimenti! conoscevo già la vostra splendida iniziativa… non posso che rinnovarti le mie congratulazioni… non mancherò di acquistare il libro che tra l’altro mi ispira moltissimo e tu sei bellissima:*
    un abbraccio buona settimana:*

    • Rispondi Stefania Zecca 4 giugno 2013 at 16:05

      Cara Simona, grazie! Sei sempre così carina! ESAGERIIIII
      Un abbraccio e buona settimana anche a te!

  • Rispondi qbbq 4 giugno 2013 at 9:54

    lunga vita alle librerie indipendenti e ai librai veri, non i commessi delle grandi catene!

    • Rispondi Stefania Zecca 4 giugno 2013 at 16:06

      Sì, magari fossero tutte/i così, vero? condivido pienamente il tuo EVVIVA!
      ciao

    Rispondi a Vaty ♪ Annulla commento