tortini con riso, ricotta e Parmigiano Reggiano: riciclare in cucina elo SmartCooking

30 maggio 2013
8879934129_d23078faed_c
 
 
 
Oramai credo di aver perso la speranza di vedere la primavera. Non capisco cosa stia succedendo là fuori… Neve sui monti, aria fredda!
Magari sta per arrivare la fine del mondo e non lo sappiamo?
Non ci resta che consolarci approfittando di questo tempaccio per leggere un libro che ci aspetta sul tavolino da molto tempo. Oppure per parlare con una cara amica al telefono o per fare programmi per le vacanze di Natale!
Dove pensate di andare a sciare? Ma ci andate in costume da bagno? E chi ci capisce qualcosa.
 
Oggi una piccola ricetta pro riciclo. Se avete un pugno di riso lesso, della ricotta, una zucchina, del buon Parmigiano e poco altro potete sfoggiare la vostra abilità culinaria e sorprendere i vostri commensali!
A che serve il caviale (e chi lo compra più) se avete delle bellissime olive nere in frigo. Che ve ne importa di andare a mangiare al ristorante farvi servire e riverire, inchino compreso, se avete la possibilità di farvi una santa pizza in casa con della farina da tempo dimenticata? Ma il pane fresco lo comperate ancora? E se vi avanza lo buttate?
Avete mai provato a fare delle splendide zuppe con i rimasugli di pasta di vari formati? E le frittate di pasta? 
Fortunatamente, grazie alla crisi che ne è la maggiore ispiratrice, questa del riutilizzo di alimenti avanzati sta diventando una moda e un’arte. Così come l’attenzione maggiore verso la qualità di quello che acquistiamo sta pian pianino prendendo piede. Ciò mi rallegra davvero! 
Ogni tanto una moda di pubblica utilità.
Spesso sprechiamo, mi metto anch’io in prima fila, per fretta, noncuranza o semplicemente perché abbiamo la testa altrove… Vi sto stressando, lo so!

Casca quindi a fagiolo l’iniziativa promossa da Parmigiano Reggiano.
Qui sotto i contenuti(ho fatto copia/incolla).

Il tema della gara è lo SmartCooking, una tendenza innovativa ispirata alle buone abitudini, per una maggiore valorizzazione del cibo, attraverso la riduzione degli sprechi, la riscoperta di ingredienti dimenticati e il riutilizzo degli avanzi, con lo scopo di creare cultura in cucina.
RISPETTA. Cibo che sta per scadere? Non buttarlo via. Se non
puoi cucinarlo subito offrilo in regalo agli amici o ai tuoi vicini.
RIDUCI. Non sprecare cibo vuol dire ridurre gli scarti e
adoperarli in maniera intelligente, come nuovi ingredienti.
RIUSA. Non buttare via gli avanzi ma trasformali in nuove
e gustose ricette.
RIPONI. Conserva gli alimenti in maniera corretta utilizzando
sempre gli appositi contenitori o la pellicola trasparente.
I cibi resteranno freschi più a lungo.
RIFLETTI. Guarda quali ingredienti hai già in casa, prima di decidere
cosa cucinare. Scoprirai che magari non c’è nulla da acquistare.
RISCOPRI. Per le tue ricette prova a utilizzare ingredienti
semplici e spesso poco usati.
RICORDA. Coinvolgi nel mondo dello SmartCooking anche genitori
e nonni. Resterai stupito dai preziosi consigli che sapranno offrirti.
Generalmente non partecipo ai contest, ma mi piace farlo quando c’è qualche messaggio o principio che condivido.
Non lo faccio per gareggiare, ma per contribuire alla divulgazione di questi sani principi, male non fa, anzi! Potete fare lo stesso anche voi : )
Nella ricetta proposta il Parmigiano che ho utilizzato, dato che di questo formaggio ce ne sono diverse qualità, è quello delle Vacche Rosse (ci sarebbe anche quello delle Vacche Bianche, presidio di Slow Food). Perché sto a fare sempre la difficile? Semplicemente mi piace usare alimenti anche nell’ottica di dare un mano a piccole realtà produttive, contribuendo alla loro salvaguardia e mi piace riscoprire i prodotti, un po’ dimenticati, della nostra terra.
Per il recupero e la valorizzazione della Vacca Rossa, una razza storica Reggiana in estinzione, esiste un consorzio di tutela (vi ho riportato il link se avete voglia di leggere qualche informazione in più…)


tortini con riso, ricotta e Parmigiano Reggiano
per 4

200 g di riso lesso avanzato (o risotto)
200 g di ricotta di pecora bio (o quella che preferite)
80 g di Parmigiano Reggiano delle Vacche Rosse 
1 uovo
1 zucchina
timo un rametto
1 pomodoro tipo pixel
sale e pepe q.b.
olio extravergine d’oliva
pane grattugiato q.b.
8 pirottini da muffin 

Scaldate il forno a 180°C
Grattugiate il Parmigiano. Con la grattugia a fori larghi grattugiate anche la zucchina.
In una ciotola trasferite la ricotta, il riso, l’uovo, il Parmigiano, la zucchina, le foglioline di timo e regolate di sale e pepe. Amalgamate bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso. 
Distribuitelo nei pirottini oliati. Tagliate il pomodoro in 8 fette e adagiatele su ogni tortino.
Spolverizzate con poco pane grattugiato e infornate fino a quando i tortini saranno ben gonfi e dorati. Gustateli tiepidi o freddi.
ciao ciao : )

Vi potrebbero interessare


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /homepages/4/d638939906/htdocs/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 405

28 Commenti

  • Rispondi Memole 30 maggio 2013 at 14:36

    Sfiziosissimi!!!

  • Rispondi Simo 30 maggio 2013 at 15:05

    meravigliosi i tuoi tortini…anche io ho postato ieri una ricetta secondo i principi dello smart cooking, che approvo alla grandissima!
    Mi piace tanto il tuo blog che non conoscevo, da oggi te seguirò di sicuro……

    • Rispondi Stefania Zecca 31 maggio 2013 at 8:17

      Ciao Simona, grazie. Passerò presto da te per vedere la tua ricetta. Ciaooo

  • Rispondi Simona Mirto Tavolartegusto 30 maggio 2013 at 16:07

    Che splendido post stefy, dalla consapevolezza del riciclo alla proposta di questi tornini… sembrano proprio usciti da un quadro da quanto sono belli…
    I principi elencati sono da segnare e mettere da parte… credo fermamente nella cucina sostenibile e la consapevolezza nasce proprio da piccole cose… basta poco per recuperare un pezzetto di pane, un pugno di riso, una mezza verdura, che aggregati insieme con fantasia danno vita a piccoli capolavori come questo che vedo… splendidi :*
    Ps non parliamo di tempo che non ho parole… qui a Roma ha grandinato e ho detto tutto :(((
    ti abbraccio tesoro:))

    • Rispondi Stefania Zecca 31 maggio 2013 at 8:25

      Simo, grazie, esageri, mi ricopri sempre di complimenti! Hai perfettamente ragione, dalle piccole cose ne nascono di grandi. Un saluto a Roma, è una città fantastica, e un abbraccio a te!

  • Rispondi Arianna Frasca 30 maggio 2013 at 16:34

    Io andrò a sciare in costume da bagno 😛 il tempo lo lasciamo perdere, tanto è inutile capirci qualcosa… invece questa ricetta del riciclo è troppo buona!!

    • Rispondi Stefania Zecca 31 maggio 2013 at 8:44

      Ciao Arianna. Con questo tempaccio non sono ancora guarita… vabbè, non ci resta che cucinare! Ricicla, ricicla. Un bacetto a te : )

  • Rispondi Valentina 30 maggio 2013 at 20:55

    Ciao Stefania 🙂 Questo post è davvero bello, è sempre un bene parlare di alcuni argomenti che spesso vengono sottovalutati… anche io sono per il riciclo in cucina, per il “non si butta via niente”… basta prestare un pochino più di attenzione e ognuno di noi può contribuire a rendere migliore il mondo… (questo in tutto, eh…) 😉 Che meraviglia questi tortini, devono essere squisiti! Per quando riguarda il tempo, lasciamo perdere, và… Un abbraccio forte e complimenti, buona serata :**

    • Rispondi Stefania Zecca 31 maggio 2013 at 8:52

      Valentina grazie! Prestare attenzione… certe volte sembra una cosa così difficile, no? Come dici bene tu, ognuno di noi può migliorare il mondo attraverso un piccolo gesto.
      Allora mettiamoci all’opera! Un abbraccio anche a te!

  • Rispondi Miss Becky 31 maggio 2013 at 7:52

    Bellissiam iniziativ per un sprecona come me. Questa ricettina è una di quelle cose che a me piacciono moltissimo. Il riutilizzo degli avanzi è cosa davvero buona.
    Foto, come sempre, strabelle.

    • Rispondi Stefania Zecca 31 maggio 2013 at 8:57

      Ciao Becky, ma chi non spreca? Questi principi servono anche per me, sono un ottimo promemoria! Grazie per il complimenti e buona giornata!

  • Rispondi sississima 31 maggio 2013 at 8:55

    che tortini deliziosi, li provo!! Un abbraccio SILVIA

  • Rispondi Letizia Cattaneo 31 maggio 2013 at 9:22

    Cara Stefania,
    grazie per aver partecipato con questa ricetta davvero “smart” alla nostra competizione Parmigiano Reggiano Chef, crediamo davvero nello smartcooking e nella cucina del riciclo e della riscoperta degli avanzi!
    E per tutte voi che leggete, se volete partecipare alla gara, c’è ancora tempo! Caricate le vostre ricette di eco-cucina (con Parmigiano Reggiano!) su http://apps.parmigianoreggiano.it/prchef//it/, entro il 9 giugno!!
    un abbraccio,
    Letizia

  • Rispondi Emanuela Martinelli 31 maggio 2013 at 10:38

    Bellissima ricetta e ottime le indicazioni…cenerei con uno sfizio così!!! Baci Manu.

  • Rispondi Friarielli and Sound 12 giugno 2013 at 19:29

    Oggi sto scoprendo dei blog meravigliosi!
    Complimenti! Solo su google+ ci sei per seguirti?

    Baci!!!

  • Rispondi le ricette di Ninì 18 giugno 2013 at 22:04

    complimenti per il blog e…la ricetta sfiziosissima…tutta da provare…a presto

  • Rispondi AnnaPaulaB 27 luglio 2013 at 15:49

    Ho scaricato l’App…ogggi quindi a pagamento ma molto volentieri sfrucuglierò le tue ricettine che promettono faville 😉
    Un abbraccio

    • Rispondi Stefania Zecca 27 luglio 2013 at 22:32

      Uh! Grazie, sei troppo buona! Spero di non deluderti! Passerò presto a visitare il tuo blog. Un bacio e a presto!

  • Rispondi Maria Grazia 8 agosto 2013 at 22:11

    Mi delizio spesso con la cucina degli avanzi e trovo che sovente con il riciclo si abbiano delle belle e gustosissime sorprese. Questa tua proposta è magnifica. Molto sfiziosa.

  • Rispondi Francesca P. 24 settembre 2013 at 18:21

    Sono in cerca proprio di queste idee semplici e “utili”, sane e saporite… anche io sto bene qui da te… 🙂

  • Rispondi AnnaPaulaB 18 febbraio 2014 at 10:15

    Bellissima ricetta e condivido totalmente le ragioni del contest !!
    Un abbraccio

  • Rispondi Lizzy Allan 27 febbraio 2014 at 3:50

    Sembrano buonissimi i tuoi tortini! Complimenti per il tuo blog – pieno di foto e di ricette stupdende. Un grande saluto dall’australia 🙂

    • Rispondi Stefania Zecca 27 febbraio 2014 at 18:32

      Non ci credo, qualcuno che mi legge dall’Australia! Dev’essere un luogo incantevole, da quello che ho visto nelle foto che la rappresentano. Ricambio il saluto, Lizzy. Ciao e grazie

  • Rispondi Vivre Shabby Chic 8 maggio 2014 at 13:13

    Che bella scoperta il tuo Blog!
    Complimenti!
    Carla.

  • Rispondi a Valentina Annulla commento