Plumcake con papavero e crema al latte

24 febbraio 2013
8504815916_6600a29e33_z
Avvolti da una soffice nuvola di neve, le strade impraticabili se non con lo slittino non ci resta che aspettare speranzosi le primule che tra poco faranno capolino tra l’erbetta.
Lo spettacolo da qui è meraviglioso. Cucchiaiate di panna montata ricadono dai rami degli alberi, i comignoli sono scomparsi e il cielo appare ovattato da fiocchi che scendono veloci.
La mia bimba pensa che sia ancora Natale…
 
Prima di lasciarvi al dolce vorrei fare qualche ringraziamento. Mi è stato assegnato un premio da Gabila del blog Pane dolce al cioccolato e da Pasticciona ai fornelli, che ringrazio sentitamente.
In realtà ho declinato il premio per diversi motivi, non ve li elenco tutti, ma quello principale è che avrei dovuto a mia volta assegnarlo selezionando le blogger che ritengo meritevoli o che preferisco tra tutte.
Beh, perdonatemi, ma non me la sono sentita.
Ci sono tantissime amiche di blog che stimo, ognuna delle quali ha per me un talento particolare che apprezzo. 
Non faccio nomi perché mi dispiacerebbe escludere le une o le altre, ma cerco di comunicare questa mia simpatia lasciando i commenti direttamente a loro. 
Alcune di voi si esprimono benissimo con le parole e creano dei poemi, altre invece con uno scatto ci avvolgono in atmosfere da sogno, o altre ancora hanno una creatività senza eguali. 
Come faccio a scegliere? E come dire tra tanti libri che ti piacciono quanti ne terresti e quanti ne butteresti via? Credo che non serva una risposta… e voi cosa ne pensate?
 
Fragrante dolce soffice e delicato con i semi di papavero, avvolto da una deliziosa crosticina… accompagnatelo con questa crema leggera.

per il cake:
150 g di farina tipo 0
100 g di farina di riso finissima
50 g di semi di papavero
una piccola carota grattugiata (circa 40 g)
120 g di zucchero integrale tipo Mascobado
2 uova
40 g di olio evo
130 g di latticello o buttermilk (o metà latte e metà yogurt)
la scorza grattugiata di un limone
1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere (da tè)
1/2 cucchiaino di bicarbonato (da tè)
2 cucchiaini di cremortartaro (da tè)
pizzico di sale
burro e zucchero a velo q.b
uno stampo da plumcake imburrato e cosparso con zucchero a velo

Montate le uova con lo zucchero. Mescolate la carota con il latticello, l’olio e la scorza del limone e uniteli alle uova.
In una ciotola mescolate le farine con il lievito, il bicarbonato, sale, vaniglia e i semi di papavero.
Unite al resto e mescolate delicatamente.
Trasferite nello stampo da plum cake e accendete il forno a 160°C
(ventilato).
Spolverizzate la superficie con poco zucchero a velo e distribuite qualche fiocchetto di burro.
Raggiunta la temperatura infornate e fate cuocere per 20′, poi lasciare il termostato a 160°C cambiando su statico e proseguite la cottura per altri 20 minuti o finché alla prova stecchino risulta asciutta.
Estraetela dal forno e dopo un paio di minuti sformatela.

per la crema:
400 g di latte
1 cucchiaio colmo di farina (o di maizena)
1 cucchiaio colmo di zucchero di canna grezzo
la scorza di mezzo limone
1/2 cucchiaino da tè di vaniglia in polvere

Mescolate la farina con lo zucchero e la vaniglia.
Aggiungete poco alla volta il latte e stemperate bene per eliminare i grumi, unite il restante latte e la scorza del limone.
Portate lentamente a bollore sempre mescolando.
Proseguite la cottura mescolando per 10 minuti.
Spegnete e mettete in fresco.
 

se vuoi lascia un tuo commento, ne sarò felice!

Vi potrebbero interessare


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /homepages/4/d638939906/htdocs/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 405

50 Commenti

  • Rispondi Arianna Frasca 25 febbraio 2013 at 9:37

    Che dolce la tua bambina! Scruterà il cielo in cerca di babbo natale un po’ speranzosa! E per quanto riguarda il premio e le scelte che da esso derivano… non potevi essere più onesta di così.
    Il plumcake poi è un sogno!

    • Rispondi Stefania Zecca 25 febbraio 2013 at 14:00

      sì, speriamo non lo aspetti troppo… ti ringrazio per aver capito i miei intenti.

  • Rispondi Elisa 25 febbraio 2013 at 10:07

    Ciao! Anche io ho difficoltà a scegliere le mie blogger preferite, per questo se ricevo di questi premi ultimamente ringrazio e lo dedico a tutte 🙂
    Ottimo questo plumcake e foto incantevole 🙂
    Buona settimana!

    • Rispondi Stefania Zecca 25 febbraio 2013 at 14:02

      ciao, sì è decisamente difficile fare queste scelte. ti ringrazio per i complimenti e buona settimana anche a te

  • Rispondi Simona Mirto Tavolartegusto 25 febbraio 2013 at 10:40

    Carissima buongiorno:* concordo pienamente sul tema “premi” le amiche meritevoli sono davvero tante e diventa difficile sceglierne una manciata.. 🙂
    Anche la mia piccola è convinta che sia ancora Natale.. nonostante qui a Roma non c’è neve… sarà il profumo di legna e camino.. è convinta che ci sarà il ritorno di babbo natale e della befana 😀 io invece conto i giorni in attesa di primavera sognando davanti alle favolose immagini di questo plumcake.. dev’essere buonissimo con l’aggiunta di carota:) un bacione stefy! buona settimana:)

    • Rispondi Stefania Zecca 25 febbraio 2013 at 14:06

      ciao!… allora mi sento meno “orso”. sì questa primavera si fa desiderare.
      ti ringrazio e buona settimana

  • Rispondi Ci pensa Mamma 25 febbraio 2013 at 11:23

    Buonissimo questo plumcake….perfetto per cominciare una nuova settimana! Buon lunedì!!!

  • Rispondi Dolci a gogo 25 febbraio 2013 at 12:08

    La neve…per me che vivo a Napoli è solo un miraggio…cosa darei per vedere la città totalmente imbiancata e incantata…per adesso resto incantata davanti a questo plumcake deliziosamente goloso!!bacioni,imma

    • Rispondi Stefania Zecca 25 febbraio 2013 at 14:07

      sì sì qui sono un miraggio il sole e il bel calduccio! comunque è bellissima la neve. grazie per i tuoi apprezzamenti

  • Rispondi Babe - La Cucina di Babe 25 febbraio 2013 at 12:14

    Io della neve non ne posso più.
    Quest’anno ne è scesa davvero troppa!!! 😀
    Mi piace questo plumcake…ha un aspetto deliziosamente profumato.
    Tanti bacini mia cara

  • Rispondi Maria 25 febbraio 2013 at 12:39

    ciao ,sembra molto buono e invitante,mi piace molto…un abbraccio !!!!!!!!!!!!!

  • Rispondi dolci e creazioni di maria 25 febbraio 2013 at 12:51

    curiosa come ricetta e molto invitante…complimenti! mi sono unita ai tuoi lettori se ti va di passare anche da me sarei felicissima!
    a presto maria
    http://dolciecreazionidimaria28.blogspot.it/

  • Rispondi Assunta 25 febbraio 2013 at 13:33

    Per me, tu sei tutto quello che hai elencato, non ti manca nessuna delle qualità che apprezzi delle tue amiche blogger! 🙂
    Questo bellissimo cake, presentato in maniera impeccabile, ne è la dimostrazione! 🙂
    Bacioni!!!

  • Rispondi Pasticciona AiFornelli 25 febbraio 2013 at 15:17

    grazie per la tua onestà.Continuerò a seguirti perchè sei bravissima 😉 ciao

  • Rispondi Chiara c. 25 febbraio 2013 at 15:55

    Stefania condivido in pieno!
    siamo tutti un pò speciali, ciascuno a suo modo, per me sono proprio le diversità a rendere il tutto ancora più speciale 🙂
    bellissimo il post, bellissima l’atmosfera innevata, la tua bimba e l’incantevole dolce!

    • Rispondi Stefania Zecca 25 febbraio 2013 at 20:52

      Ecco era esattamente quello che volevo dire… Solo che tu l’hai spiegato meglio! Grazie cara

  • Rispondi Daniela Lucisano 25 febbraio 2013 at 20:02

    E tu sei brava sia con le parole che con le immagini.
    Qui nella tua cucina si respira un’aria così tranquilla e serena che è un piacere passarci e…ripassarci 🙂

    I dolci con i semi di papavero mi portano in luoghi lontani e la tua crema al latte è una vera novità. Sei davvero bravissima.

    • Rispondi Stefania Zecca 25 febbraio 2013 at 21:08

      Grazie anche a te Daniela. Sono felice di trasmettere le sensazioni che dici tu, in fondo è quello che cerchiamo tutti noi, delle piccole oasi di pace. Io l’ho trovata anche in cucina e mi piace accogliere chi ha voglia di entrarci. Un caro saluto

  • Rispondi Inco 25 febbraio 2013 at 21:10

    Mai usati i semi di papavero…! Mi è venuta improvvisamente voglia… che plumcake meraviglioso *_* Bravissima! :*
    Un abbraccio
    Incoronata.

  • Rispondi Zucchero e zenzero 25 febbraio 2013 at 21:14

    Certo che con i semi di papavero e gli agrumi mi compri subito! Sto fantasticando sulla carota, questa ricetta mi stuzzica moltissimo!
    Comunque concordo con te, io non riesco a fare classifiche di tutti i blog che seguo, perchè ciascuno ha le proprie peculiarità e i propri aspetti che mi hanno convinta a seguirli!
    Buona serata! ^_^

    • Rispondi Stefania Zecca 25 febbraio 2013 at 22:17

      Ci sono ingredienti che quando ti piacciono li usi, li provi e li riprovi in svariate combinazioni. Grazie anche a te per aver espresso la tua opinione, buona notte ; )

  • Rispondi Maddalena Laschi 25 febbraio 2013 at 21:29

    Ciao Stefy, il paragone che hai fatto con i libri ha espresso chiaramente il tuo pensiero che approvo in pieno, sei molto saggia, compimenti! I tuoi lievitati sono sempre bellissimi, così come le tue foto! Buona settimana! A Presto, Maddy!

    • Rispondi Stefania Zecca 25 febbraio 2013 at 22:23

      Ciao Maddy, non mi ritengo molto saggia… Forse ho fatto un paragone un po’ istintivo ma spero che sia passato il messaggio. Ti ringrazio, buona notte ; )

  • Rispondi Miss Becky 25 febbraio 2013 at 23:37

    Adoro i plumcake e questo mi sembra davvero meraviglioso. Bellissime foto Stefania, come sempre del resto. 🙂
    La descrizione che hai fatto dell’ultma nevicata è Perfetta!!!
    Un baciotto grande grande

  • Rispondi www.unavnelpiatto.it 27 febbraio 2013 at 12:55

    E’ proprio splendido!
    Nonostante sia “ricco” di ingredienti sembra così delicato 🙂
    Condivido il pensiero, quando ti lasciano dei pensieri è sempre difficile riuscire a decidere a chi dedicarlo 😀
    il tuo gesto è apprezzabile, io lo lascio sempre a chi vuole prenderlo ^^

  • Rispondi Sandra dolce forno 27 febbraio 2013 at 21:42

    Ciao Stefania 🙂 ho letto con gioia quello che hai scritto a proposito dei premi,perché mi rispecchio nelle tue parole, anche per me girarli è difficilissimo e come hai detto bene tu , è come scegliere un libro, come si fa?
    Ma veniamo al tuo dolce 😉 è molto, molto invitante, hai fatto una foto davvero bellissima !:*

    • Rispondi Stefania Zecca 1 marzo 2013 at 21:59

      Oh sì, farò un post dove premierò tutte! Grazie cara e buona notte ; )

  • Rispondi Francesca P. 28 febbraio 2013 at 21:05

    I semi di papavero sono stati per me una recente e molto gradevole scoperta… con arancia e limone poi si abbinano perfettamente! 🙂

    • Rispondi Stefania Zecca 1 marzo 2013 at 22:00

      Ciao, sono particolari, sì una bella scoperta anche per me! Buon sabato

  • Rispondi Maddalena Laschi 1 marzo 2013 at 21:30

    Ciao Stefy, buona serata, sono passata per dirti che ho una piccola sorpresa per te. Se vieni da me e guardi in fondo alla ricetta lo scoprirai! Ti abbraccio, Maddy

    • Rispondi Stefania Zecca 1 marzo 2013 at 22:01

      Ciao Maddy, grazie sono passata da te e ti ho risposto…
      Un bacetto e buona notte

  • Rispondi Anna 1 marzo 2013 at 22:29

    il tuo blog è spettacolare!!
    Mi sono iscritta!
    Mi farebbe piacere se passassi da me e mi dicessi cosa ne pensi!
    Ti aspetto:
    http://ildiariodellamiacucina.blogspot.it/

  • Rispondi Edith Pilaff 2 marzo 2013 at 21:51

    Ciao,bellissima torta,e la crema mi intriga moltissimo.
    Uso tanto i semi di papavero e ne ho sempre una scorta…
    Un caro saluto.

  • Rispondi sississima 3 marzo 2013 at 16:06

    questo cake è delizioso, un abbraccio SILVIA

  • Rispondi Anna Benedetti 28 giugno 2013 at 12:29

    Le tue ricette sono bellissime, ma le foto super meravigliose e per me inarrivabili… ciao.

    • Rispondi Stefania Zecca 28 giugno 2013 at 12:50

      Grazie Anna, ma quanto sei complimentosa!!! Non sono inarrivabili, un po’ di pratica e di passione e vedrai… Ciao e alla prossima.

    Rispondi a Stefania Zecca Annulla commento