Brioche leggera leggera…

18 febbraio 2013
8485342862_56feee813a_z
Ciao a tutti! Come è iniziata le vostra settimana?
Oggi vi propongo la ricetta di una brioche (anzi due) particolarmente leggera, con poco burro e miele in sostituzione o quasi dello zucchero. Personalmente adoro quelle super burrose ma anche questa fa la sua bella figura. Direi che è perfetta per chi volesse togliersi uno sfizio senza troppi sensi di colpa…
Ha un sapore abbastanza neutro e così mi piace accompagnarla a marmellata ma anche pensare di abbinarla ad un formaggio erborinato, oppure ad una fettina di salmone ed insalata. 
 
In questi giorni il mio blog compie un anno e così vorrei ringraziare tutti i più affezionati compagni di blog che mi seguono… sono molto contenta che ci siate e perdonatemi se non ho pensato a dei premi da assegnarvi o ad un contest dedicato(in realtà non ne ho ancora realizzato uno).
Ricordo ancora con quale traboccante entusiasmo l’anno scorso ho dato vita a questo piccolo spazio culinario, incerta sul da farsi ma desiderosa di condividere con altre persone questa mia fissazione per la cucina.
Ma vi succede di non riuscire a dormire perché per la testa vi sfilano ricette, ingredienti, possibilità di abbinamenti, fotografie da scattare… e non parlo di una sola notte insonne ma dell’intera settimana!
E durante il giorno non vi dico quanto sono brillante, avete presente un bradipo con le occhiaie?
Vabbe’…
 
Una piccola nota. Il miele che ho utilizzato nella ricetta è della Rigoni di Asiago e mi piace perché ha un gusto delicato. Trovo si presti benissimo per i dolci in quanto si accorda armonicamente con il resto degli ingredienti, infatti non percepirete quel forte aroma  di miele che tante volte predomina su tutto.
 

 

Ingredienti per due brioches a treccia belle grandi (circa 40x20cm)

650 g di farina tipo 0
15 g di lievito fresco
80 g latte appena tiepido
2 uova a temperatura ambiente
75 g di miele di tiglio della Rigoni di Asiago
200 g di yogurt greco
1 cucchiaino di vaniglia in polvere
la scorza grattugiata di un limone
un pizzico di sale
60 g burro a temperatura ambiente + due cucchiai colmi di olio extravergine d’oliva

Per decorare:
poco latte per pennellare le brioches
1 cucchiaio di zucchero semolato
40 g di mandorle pelate e tagliate a lamelle

** tutti gli ingredienti utilizzati sono biologici

Ore 19.30.

Preparate il “lievitino”:
Sciogliete il lievito con il latte tiepido in una ciotola e aggiungete una manciata di farina. Mescolate e fate riposare per 30 minuti.
In un’altra ciotola capiente, aiutandovi con una frusta, mescolate uova, yogurt, miele, scorza di limone e vaniglia per 3/4 minuti.
Aggiungete la farina setacciata e il lievitino.
Impastate bene per qualche minuto. Quando l’impasto avrà preso corpo unite il burro e l’olio mescolati insieme (la consistenza dev’essere quella di una pomata)e dopo averli ben incorporati, il sale. Lavorate il tutto (voi che siete fortunate e avete la planetaria usate quella, io faccio alla vecchia…) fino a quando avrete un impasto morbido e liscio, ci vorranno una decina di minuti.
Coprite la ciotola e lasciate che la vostra futura brioche lieviti per un paio d’ore in un posto tiepido. Fatto ciò mettetela al fresco (in frigo) per tutta la notte.

Mattino ore 7.30
Tiratela fuori dal frigo e preparate le due trecce. Tagliate il panetto in due pezzi di ugual peso e poi ricavate da ognuno tre lunghi cordoni da 50 cm circa.
Fatte le trecce adagiatele sopra una teglia rivestita con carta forno. Mettetele a lievitare in forno con il termostato a 25/30°C e un pentolino con due dita di acqua bollente posato sul fondo del forno (per creare un ambiente caldo-umido che ne favorisce la lievitazione) fino a quando il volume è triplicato.
Nel frattempo lasciate in ammollo le mandorle in acqua fredda, per 30 minuti o più, così eviteranno di bruciarsi.

Ore 9.30 preriscaldate il forno a 180°C.
Pennellate le trecce con poco latte, distribuite le mandorle e spolverizzate entrambe con un cucchiaio di zucchero.
Infornate e cuocete (sempre lasciando il pentolino con l’acqua sul fondo del forno) per 10 minuti a 180°C, abbassate a 160/170°C e proseguite la cottura per altri 15/20 minuti controllando che le brioches non si scuriscano troppo.
Una volta cotte mettetele su una griglia e fatele intiepidire.
Se avanzano, potete conservarle per due giorni chiuse in sacchetto del pane, anche in frigo.

se vuoi lascia un tuo commento, ne sarò felice!

Vi potrebbero interessare

57 Commenti

  • Rispondi Piovonopolpette 18 febbraio 2013 at 11:39

    Sembra davvero molto buona e soffice! La salvo… e auguri per il blogcompleanno 🙂

  • Rispondi Chiara c. 18 febbraio 2013 at 11:48

    perfetta la tua brioche!!! leggera, soffice ed incantevole!
    complimenti e tantissimi auguri per il tuo meraviglioso blog!!

  • Rispondi Zucchero e zenzero 18 febbraio 2013 at 12:01

    Buongiorno! Intanto tantissimi auguri per il tuo blog! La tua brioche mi sembra divina, poi ora sono in un periodo in cui non smetterei di impastare..
    Buona settimana! ^_^

  • Rispondi Vaty ♪ 18 febbraio 2013 at 12:04

    solo un anno di blog per tutta questa meraviglia? 🙂
    Io ti conosco da alcuni mesi ma ricordo ancora il primo “incontro”: subito mi sono £innamorata” e non ho avuto remori nell’esternarlo (io non mi contengo molto come si può capire!).
    E poi, la tua dolcezza sbuca lo schermo, sai ^_^
    Tesoro, allora siamo in due. Io e mio marito prima di coricarci parliamo delle foto, della composizione e dei colori delle future foto.. :O
    quanto alle visite, non devi giustificarti.. il tempo è tiranno per tutti. Io ti leggo sempre (se in qualche post manca il commento è perchè non stavo bene!!) e ciò a prescindere da tutto. Non commento per aver un ritorno, commento perchè il post e/o la persona mi piace assaiiiii!! bacio grande e una di queste delicatesse la prendo volentieri per festeggiare con te ^_^

    • Rispondi Stefania Zecca 18 febbraio 2013 at 12:34

      Grazie Vaty quanto sei carina! Allora siamo in due ad essere fissate… Oggi sono piuttosto ko, causa solita notte insonne, non so quanto ci ho messo a postare questa ricetta!
      Allora prendi pure quella che vuoi. Un bacio

  • Rispondi Assunta 18 febbraio 2013 at 13:05

    Tanti auguri cara Stefy, anche se commento poco sappi che ti ammiro tantissimo!….Come potrebbe essere altrimenti se vedo simili meraviglie? 😉
    Ti abbraccio :*

    • Rispondi Stefania Zecca 18 febbraio 2013 at 13:12

      Cara Assunta, detto da te che sei una Cuoca come poche, mi emoziona non poco! Ricambio di cuore la mia profonda ammirazione per il tuo lavoro! Un bacio

  • Rispondi Valentina 18 febbraio 2013 at 13:17

    Ciao Stefania 🙂 Eccome se mi capita… passo dalla creatività più sfrenata (che non mi fa dormire) a periodi diciamo più tranquilli… ma penso sempre a possibili abbinamenti, ingredienti da scoprire, sperimentazioni… ti capisco perfettamente! 😀 Questa brioche è una delizia, chissà che buona! 😀 Complimenti e tanti auguri per il compliblog! Continua così 🙂 Un bacione, buon lunedì :**

    • Rispondi Stefania Zecca 18 febbraio 2013 at 13:21

      Ciao Vale, e con Vaty siamo già in tre… Ma secondo te è normale?? Grazie e buona cucina notturna, baci!

  • Rispondi Letizia 18 febbraio 2013 at 13:39

    Bellissima questa brioche! Tanti auguri per il tuo blog, è molto bello! Ciao Letizia.

  • Rispondi Monique 18 febbraio 2013 at 13:56

    bella!! molto molto bella!A me succede di chiudere gli occhi e di vedere le immagini di ricette!! auguri, un abbraccio

  • Rispondi Miky 18 febbraio 2013 at 14:05

    Bellissima e sicuramente buonissima.
    Buona giornata.
    Miky
    Ps. auguri per il tuo Blog.

  • Rispondi Miss Becky 18 febbraio 2013 at 14:27

    Una ricetta meravigliosa che dovrò provare assolutamente il prima possibile. Felicissima di essere giunta fin qui…grazie a Vaty.
    Un bacio

  • Rispondi Arianna Frasca 18 febbraio 2013 at 14:40

    Buonissima! E anche io adoro le brioches burrose ma poi ho a che fare con i miei sensi di colpa quindi… ben venga la tua ricetta! E con tanto miele poi! Da adorare!!!

  • Rispondi Ely 18 febbraio 2013 at 15:17

    Carissima.. la tua brioche basta per festeggiare questo anno insieme: è bella, soffice, morbida.. come te, le tue parole e il tuo cuore che hai avuto modo di regalarci quasi ogni giorno da un anno! Tanti auguroni, che tu possa continuare sempre così.. sempre al meglio, lo meriti davvero!! Un abbraccio strettissimo!! p.s. tutto ciò che contiene miele è un richiamo irresistibile per me.. dunque la proverò senz’altro!! UN bacione!

    • Rispondi Stefania Zecca 20 febbraio 2013 at 12:57

      grazie cara Ely, sei sempre gentile e piena di parole premurose! un bacio

  • Rispondi Dolci a gogo 18 febbraio 2013 at 15:41

    Ciao Stefania ma complimenti per questo primo anno di blog e sono davvero felicissima di averti scoperta perché adoro le tue ricette e le tue foto e questa di oggi é davvero una nuvola golosa e leggera…qui scatta il copia e incolla subito!! Un baci,Imma

    • Rispondi Stefania Zecca 20 febbraio 2013 at 12:58

      Imma sono anch’io contenta di averti conosciuto, ti ringrazio molto! bacio anche a te

  • Rispondi Stefania Zecca 18 febbraio 2013 at 15:51

    Ehi fanciulle mi fate sentire sulle nuvole! Ma quanti bellissimi complimenti ed incoraggiamenti ho ricevuto da voi oggi? Non esagerate perché tra un po’ decollo davvero… Per sdebitarmi devo darmi da fare e organizzare un contest (peccato che non sappia da che parte iniziare). Un bacio a tutte e GRAZIE!!!

  • Rispondi Maddalena Laschi 18 febbraio 2013 at 16:21

    e allora auguroni carissima! ti seguo da pochi giorni ma mi sono subito innamorata del tuo blog e delle tue bellissime ricette, per non parlare delle foto….chissà forse anch’io un giorno…..sono andata a sbirciare anche nell’altro tuo sito e ti faccio tantissimi complimenti perchè le tue creazioni sono veramente belle, mi piacciono da morire le tazze!!!! Bellissima la tua brioche e ancora tanti auguri!
    Maddy

    • Rispondi Stefania Zecca 20 febbraio 2013 at 12:59

      ciao Maddalena, grazie davvero per le tue parole, sono felice che tu sia passata a trovarmi! a presto, un bacio

  • Rispondi Ileana Pavone 18 febbraio 2013 at 16:31

    Adoro passare a trovarti mia cara e scusami se ultimamente sono stata un pò assente. Questa brioche è fantastica, la farò nel fine settimana e ti farò sapere ( sarà sicuramente bellissima e verrai citata nel blog se la fotografo 😀 ).
    un bacione grande

    • Rispondi Stefania Zecca 20 febbraio 2013 at 13:00

      Ile non preoccuparti! anch’io non è che riesca a passare sempre da tutte… siamo tantissime! un bacio anche a te e grazie!

  • Rispondi Donatella Bochicchio 18 febbraio 2013 at 20:03

    Ciao Stefania, innanzitutto complimenti per questa meravigliosa brioche, mi piace molto l’utilizzo del miele al posto dello zucchero…e poi tanti auguri carissima, inutile dirti che il tuo blog è bellissimo, molto curato ed elegante e le foto sono super.
    Anche se commento poco sappi che ti seguo sempre con grande piacere…un bacione!

  • Rispondi www.unavnelpiatto.it 18 febbraio 2013 at 22:13

    Notti insonne? A iosa XD
    Tante tante notti in cui non faccio che pensare agli abbinamenti e alle ricette 😀

    Mi piacciono molto i prodotti Rigoni di Asiago, non consumo il miele e lo lascio alle api ma adoro le loro confetture senza zucchero 😀

    Brioche soffiociosa soffiociosa ^^

  • Rispondi www.unavnelpiatto.it 18 febbraio 2013 at 22:14

    Volevo dire sofficiosa 🙂
    E comunque auguri per il tuo blog-compleanno 🙂

  • Rispondi Babe - La Cucina di Babe 19 febbraio 2013 at 11:16

    No ma io lo voglio!
    Un giorno che sgarro dal discorso lievito lo faccio.
    Il mio quasi suocero è apicultore quindi sono avvantaggiata!
    Sei sempre bravissima tu.
    Mi lasci senza parole.
    Tanti bacini

  • Rispondi Simona Mirto Tavolartegusto 19 febbraio 2013 at 11:52

    carissima stefy innanzitutto auguri per questo anno di blog… il blog per me, ma leggo anche per te(quindi siamo sulla stessa lunghezza d’onda) è ormai parte integrante della mia vita, anche i miei pensieri sono spesso affollati e confusi tra ricette e fotografie da postare.. risultato mi dimentico le cose, sono particolarmente in ritardo (nota dolente che mi qualificava anche prima del blog) e le occhiaie non mancano mai :D… però ecco… quando vedo ricette belle come le tue dico, ne vale la pena.. si è aperto un meraviglioso mondo a cui proprio non intendo rinunciare… la brioche è fantastica.. morbida e si vede, sicuramente grazie alla presenza dello yogurt che ha sostituito in parte il burro … leggera quindi.. in una sola parola perfetta! e foto.. come sempre da togliere il fiato! complimenti di cuore:*

    • Rispondi Stefania Zecca 20 febbraio 2013 at 12:51

      grazie Simona, allora vedo che non sono la sola! buona giornata

  • Rispondi stefania 19 febbraio 2013 at 21:47

    Ciao Stefy bella questa treccia ti è riuscita benissimo ogni tanto la faccio anch’io. Presto proverò anche la tua! Auguri per un futuro sempre in salita!
    un abbraccio a presto!!

  • Rispondi giuli 20 febbraio 2013 at 13:29

    Ciao, complimenti per il tuo blog! Sorvolo sul mio inizio settimana, ma ti confesso che la morbidezza di una brioche riesce sempre a rincuorarmi. Adoro i lievitati e le brioches in particolare. Le tue sono deliziosamente irresistibili!!!!
    Bacioni

    • Rispondi Stefania Zecca 20 febbraio 2013 at 14:02

      ciao Giuli, grazie, anche per essere passata a trovarmi! buona giornata

  • Rispondi Pasticciona AiFornelli 20 febbraio 2013 at 16:34

    Ciao stefania sei molto brava e questa brioche è invitante!
    c’è qualcosa per te sul mio blog…
    http://pasticcionaifornelli.blogspot.it/2013/02/premio-liebster-bisper-conoscerci-di-piu.html

  • Rispondi Gabila Gerardi 21 febbraio 2013 at 9:19

    Ciao Stefania, io sono Gabila…mi piace molto il tuo blog e per questo mi sono unita ai tuoi lettori…vedo che anche tu , come me, non puoi fare a meno di rispondere a tutti i i commenti che vengono pubblicati sul tuo blog…..pensavo di essere l’ unica, mi sembra scortese non ringraziare chi ha avuto un pensiero per me e per il mio lavoro!!!
    Bellissima treccia brioches e proverò la ricetta…ciao e buona giornata!
    Gabila

    • Rispondi Stefania Zecca 21 febbraio 2013 at 9:55

      ciao Gabila, grazie per essere passata… Come dici tu, tempo permettendo, mi piace rispondere ad ognuna anche con un semplice ringraziamento. In realtà non riesco mai a scrivere tutto quello che vorrei. Comunque anche se non rispondo singolarmente apprezzo ogni pensiero che mi viene regalato.
      grazie e buona giornata : )

  • Rispondi Ci pensa Mamma 22 febbraio 2013 at 10:43

    Soffice e buona la tua brioche! E complimenti per il blog. Mi sono iscritta subito tra i tuoi lettori! Se ti va passa a trovarmi anche tu. Buona giornata!

  • Rispondi Gabila Gerardi 23 febbraio 2013 at 21:20

    Ho un regalo per te..spero di ti farà felice, vieni a vedere!!
    Gabila

  • Rispondi carmencook 23 febbraio 2013 at 22:38

    Che meraviglia la tua brioche!!
    Sarebbe proprio la colazione ideale per domattina!!
    Un abbraccio e buona serata
    Carmen

  • Rispondi LaEle - Dolce Salsarosa 24 febbraio 2013 at 1:50

    Ciao Stefania, il tuo blog è bellissimo. ..e ti ho aggiunta nella lista dei blog che seguo.Ti caspisco quando parli di non riuscire a dormire perché ti frulla sempre qualche ricetta per la testa e dubbi su quale fotografia scattare, succede sempre la stessa cosa anche a me.Io sono da poco approdata in questo mondo di foodblogger e se ti fa piacere passa a trovarmi sul mio blog.un abbraccio Ele

  • Rispondi Stefania Zecca 24 febbraio 2013 at 18:20

    Grazie fanciulle passerò a trovarvi presto! Buona domenica

  • Rispondi Cinzia 25 febbraio 2013 at 1:58

    carissima, questa brioche è davvero invitante, ogni tanto anch’io ne preparo per i miei maschietti, che spesso me la bocciano aspettandosi chissà quale dolcezza (e invece lo zucchero o miele che sia sono sempre in minima quantità)..
    Ultimamente davvero latito troppo e le lampadine che mi tenevano sveglia pensando a ricette e nuove foto, sono spente :(( In realtà ho sempre troppo sonno la sera, mentre per tantissimo tempo ho alimentato il blog lavorandoci di notte. E le occhiaie sono ormai croniche!
    Un abbraccio.. ho visto un tuo nuovo post, c’era il preview non ancora accessibile, verrò a visitarti domani.
    Grazie per il messaggio in FB non ti potevo rispondere subito e lo faccio da qui: tengo duro e procedo 😉

    • Rispondi Stefania Zecca 25 febbraio 2013 at 14:56

      ciao e ben rientrata! dai vedrai che tra un po’, magari con l’aiuto della primavera, si riaccenderanno… a dire il vero, vedendo quello che pubblichi direi che non sono mai spente. Grazie!

  • Rispondi Ritroviamoci in Cucina 25 febbraio 2013 at 11:15

    Com’è possibile scoprire solo ora un blog talmente bello?!
    Mi unisco subito ai tuoi lettori e ti aggiungo al mio blogroll così non ti perdo di vista.
    Valentina

    • Rispondi Stefania Zecca 25 febbraio 2013 at 14:58

      grazie Vale e ben trovata, sono passata da te e ti faccio i miei complimenti! sei proprio brava! ti ringrazio, è stato un piacere anche per me scoprirti!

    Lascia un commento