cookies al farro

16 gennaio 2013
8387903564_6704d8fc8e_z
Ciao a tutti… come state?
Qui sempre di corsa. Riesco a trovare davvero poco tempo extra nonostante abbia la fortuna di lavorare in casa. Sto cercando di portare avanti il mio libro, che spero di terminare per la primavera e nel contempo continuo a nutrirmi di letture culinarie e a sperimentare ricette. Poi c’è da riordinare la casa e giocare con la bimbetta (questo almeno è piacevole), fare la spesa, foto, mangiare e dormire (problema!), fare la ginnastica (e chi trova il tempo???)… è un turbinio inafferrabile di cose che si susseguono e mi gira un po’ la testa! Ma voi ragazze riuscite a fare sempre tutto quello che avete programmato per la giornata o sono solo io che mi perdo strada facendo!? Accetto consigli in proposito.
Ieri sera, dopo aver messo a nanna la cucciola, ho impastato il pane per oggi e idem per i biscotti che vedete in questo post.
Ho scoperto che cucinare a sera inoltrata mi piace moltissimo, preparare il pane o la pasta fresca in particolare.
Quando la giornata è finita ed è calato il silenzio tiro fuori le farine e mi metto all’opera. E a voi piace cucinare di sera?
Piccola digressione a proposito di letture/film a tema culinario: alzi la mano chi di voi ha visto il film “Il pranzo di Babette” e ha letto anche il libro senza rimanerne appassionato.
Io credo di averlo visto “solo” quattro volte, e ogni volta rimango rapita da alcune scene e sguardi della protagonista.
Un film incantevole.
 
Sono ancora in tema di leggerezza e quindi vi propongo dei semplici e morbidi cookies, senza uova e burro. 

300 g di farina di farro integrale
50 g di nocciole tostate
50 g di olio di girasole
50 g di cioccolato fondente (60%)
120 g di zucchero di canna integrale
latte di riso circa mezzo bicchiere
2 cucchiai colmi di uvetta
1 cucchiaino di ammoniaca per dolci
un pizzico di sale

Nel robot da cucina tritate le nocciole con lo zucchero e il cioccolato. Unite l’olio, la farina, l’uvetta, il sale e l’ammoniaca e mescolate alla velocità più bassa. Aggiungete il latte di riso e lavorate l’impasto con le mani, formate una palla e stendete poi un rotolo lungo del diametro di 6 cm. Avvolgetelo nella carta da forno e fatelo riposare in frigo per qualche ora (io tutta la notte).
Preriscaldate il forno a 160°C.
Tirate fuori dal frigo il rotolo di pasta e tagliatelo in fette spesse 1 cm.
Poi disponetele su una teglia ricoperta con carta da forno e fate cuocere a 160° C per 20 minuti circa.
Mettete i biscotti a raffreddare su una griglia e riponeteli in scatole di latta.

Se vuoi lascia un tuo commento, mi farà molto piacere

Vi potrebbero interessare

25 Commenti

  • Rispondi Ely 16 gennaio 2013 at 23:23

    Adorabili questi biscotti.. sono stupendi! Mi piacciono questo genere di dolci.. col farro poi, che bontà! 🙂 Purtroppo sono la persona meno adatta a dare consigli.. visto che non riesco mai a fare nemmeno la metà di cose che mi prefiggo di fare…! Un abbraccio stellina.. speriamo che tutto passi presto..

  • Rispondi Memole 17 gennaio 2013 at 9:07

    Deliziosi…e la farina di farro mi piace un sacco!!!

  • Rispondi Laura 17 gennaio 2013 at 9:53

    I biscotti me li mangerei adesso!!! per il problema del tempo, non parliamone, mi viene l’ansia solo al pensiero!

  • Rispondi Valentina 17 gennaio 2013 at 10:09

    Credo che sia molto frequente e comune “perdersi per strada”… non siamo mica robot! 😉 Non sentirti in colpa, fai quello che riesci a fare e se resta qualcosina fuori, pazienza… anche io vorrei fare ginnastica tutti i giorni (a dire il vero mi accontenterei anche di due volte a settimana) ma non ci riesco mai, complice il poco tempo e la pigrizia (perché poi, anche se resta tempo, mi faccio prendere dalla stanchezza…) Questi cookies sono fantastici, ho anche la farina di farro… proverò presto! 😉 Complimenti e un bacione, in bocca al lupo per il libro 🙂

  • Rispondi Vaty ♪ 17 gennaio 2013 at 11:01

    carissima, io sono come di te, sempre di corsa e anche se ho uno studio mio, non è vicino a casa e non ti dico i miei ritmi tra casa, asilo, tibunale, ufficio, clienti, suoceri, amici e oggi.. anche riunione direttivo di avvocati.. helpp!
    io però sono la tipa che ha sempre bisogno di impulsi e di correre:)
    ma davv stai scrivendo un libro? wow.. non vedo ora di saperne di più.
    intanto mi segno la ricetta di questi biscotti poichè la farina di ferro la tengo sempre in cucina! e che carina la foto di presentazione.. molto chic ^_^ un pò come te! 🙂

  • Rispondi Roberta | Il senso gusto 17 gennaio 2013 at 14:40

    Ti dico solo che ieri sono uscita da casa alle 7.45 e sono rientrata alle 19.45. Ho cenato alle 20.30, sistemato la cucina, preparate due cose per oggi, e mi sono seduta alle 22. Quindi zero tempo per fare altro. Il mio blog ormai è abbandonato ma non voglio stressarmi anche per quello, quindi posso anche pubblicare una volta al mese se non posso fare meglio.
    I tuoi biscottini sembrano deliziosi quandi li metto tra le cose da preparare in futuro.
    Un abbraccio

  • Rispondi Marina 17 gennaio 2013 at 14:44

    Visto il film (mi manca il libro) e come te ne sono innamorata!!!
    Per il tempo… nessun segrreto, semplicemente si fa quel che si può dando la precedenza al mondo reale 😉 Un abbraccio e andandomene via prendo un paio di biscotti!

  • Rispondi Babe - La Cucina di Babe 17 gennaio 2013 at 16:19

    Io la sera crollo clamorosamente sul divano.
    Il lavoro e tutto il resto mi stroncano e riuscire a fare qualcosa di decente oltre le 11 di sera diventa difficile! 😀
    Devo dire però che cucinare mi rilassa un mondo…vedere come gli ingredienti si mischiano e creano sapori è così meraviglioso….
    Ottimi i biscotti mia cara.

  • Rispondi Sonia Monagheddu 17 gennaio 2013 at 17:50

    Ah ah ah dall’elenco delle cose da fare che hai fatto potrei spuntare solo un paio di cose, quanto mi piacerebbe mettere una x sulla ginnastica! A furia di mangiare biscotti goduriosi come questi mi toccherà per forza di cose ;))
    Ti aspetto alla raccolta, manca nel tuo elenco delle cose da fare ^_*
    Un abbraccio
    Sonia

  • Rispondi Zucchero e zenzero 17 gennaio 2013 at 21:28

    I tuoi biscottini hanno un aspetto delizioso! Poi la farina di farro ultimamente mi intriga molto, sarà il caso che la provi! ^_^

  • Rispondi Ely Valsecchi 18 gennaio 2013 at 14:19

    Io la ginnastica proprio no, non mi piace, non sono sportiva e non voglio fare fatica 🙂 Per il resto appoggio al 10o%. Mi miace da matti cucinare alla sera quando tutto è tranquillo e soprattutto fare il pane…. Che biscotti deliziosi e perfetti per le mie colazioni! Un bacione

  • Rispondi Emanuela - Pane, burro e alici 19 gennaio 2013 at 11:01

    Buoni!!!
    E’ tutto un “corri corri”…anche io preparo pane e brioche la sera…e inforno al mattino! 🙂
    Baci!

  • Rispondi Maria Pia Sc 19 gennaio 2013 at 22:58

    io sono talmente disorganizzata che anche quando programmo le cose poi non riesco mai a rispettare i tempi, mi sembra sempre di essere indietro! di sera cerco di cucinare il meno possibile perché quando si cucina si sporca e ad una certa ora non avrei proprio voglia di mettermi a riordinare!
    un abbraccio e buona domenica!

  • Rispondi sississima 21 gennaio 2013 at 9:45

    questi biscotti li devo assolutamente provare, un abbraccio SILVIA

  • Rispondi www.unavnelpiatto.it 21 gennaio 2013 at 22:40

    I biscotti vanno bene anche x me 🙂 una domanda: rimangono morbidi o croccanti?

    Per il tempo… Una canzone di De Gregori dice ‘il tempo non ha tempo… ‘
    Ed e’ per questo che noi non riusciamo a trovarne per fare tutto quello che ci piace e che vorremo fare! Dovremmo procedere con lentezza per goderci ogni momento, ma siamo sommersi ed invasi dalla frenesia e questo non ci permette di stare in pace…

  • Rispondi Simona Mirto 21 gennaio 2013 at 23:01

    il tempo è assolutamente poco, gli impegni decisamente tanti… magari anche un pò di ginnastica, mi accontenterei anche solo di 20’a fissare il soffitto, stesa, con i piedi incrociati:D si corre sempre….
    splendidi biscotti, splendide foto stupende e splendido blog.. complimenti:)

  • Rispondi Margot 28 gennaio 2013 at 12:10

    Ciao cara, il tempo non è mai abbastanza…Se poi uno ha tanti interessi, davvero ci vorrebbero giornate che durano il doppio. Però forse è meglio così, dare delle priorità alle nostre vite, gustarci ancora di più il momento, perchè sappiamo che è prezioso, unico e non tornerà. I biscotti mi piacciono assai, ma ultimamente cucinare di sera no, è un po’ che non lo faccio. Di sera preferisco leggere e farmi rapire prima dei sogni

  • Rispondi lauraeromy 30 gennaio 2013 at 19:07

    Questi biscotti mi ispirano moltissimo…..oggi li preparo e poi ti dico. Per il tempo a disposizione meglio non pensarci………corre troppo veloce e dobbiamo fare un sacco di cose aiuto aiuto….ci vuole un dolcetto e il tempo per incanto si ferma un attimo sulle nostre papille….Baci Laura

  • Rispondi Stefania 2 febbraio 2013 at 16:59

    grazie di cuore a tutti voi! un bacio 🙂

  • Rispondi Arianna Frasca 10 febbraio 2013 at 14:49

    Io la sera crollo qualche minuto dopo la mia piccola, che va a letto piuttosto tardi, lo ammetto, ma proprio non avrei la forza di impastare (la lucidità poi..!).
    Invece il pranzo di Babette l’ho visto qualche anno fa ma non mi ha fatto impazzire, dovrei leggere il libro ma continuo a rimandare.
    Per quanto riguarda i biscotti invece… sono fenomenali!

  • Rispondi Fabiano Guatteri 14 febbraio 2013 at 12:02

    Sono molto invitanti i tuoi cookies. Mi piace l’idea di prepararli con la farina di farro integrale che bene lega con le nocciole.

  • Rispondi Daniela Lucisano 17 febbraio 2013 at 21:25

    Mi piace questa tua versione senza uova dei cookies, ho una nipotina allergica alle uova e quindi sono sempre alla ricerca di ricette di dolci da proporle. Quindi….grazie!
    Per cucinare la sera….ehmm no. Sono così stordita che devo essere super sveglia per non fare guai, quindi preferisco cucinare al mattino.
    Sull’organizzazione, progetti e tempo che non basta mai, ti dico solo che io sono il coniglio di Alice nel Paese delle meraviglie, sempre in ritardo e sempre con l’affanno. La soluzione ideale sarebbe buttar via l’orologio. Che ne pensi? 😀

    • Rispondi Stefania Zecca 17 febbraio 2013 at 21:38

      ciao Daniela, sì in realtà anch’io la sera son piuttosto cotta, ma alle volte preparare qualche impasto mi rilassa e mi fa dormire meglio… sì l’orologio buttiamolo via!
      Per i biscotti senza uova puoi provare quelli con le nocciole o i cuori saraceni, se ti piacciono le farine integrali, alla mia cucciola son piaciuti.
      Ti ringrazio per questo scambio di idee. Buona notte 🙂

  • Rispondi Pasticciona AiFornelli 19 febbraio 2013 at 21:34

    ottimi questi cookies!!!poi il farro mi piace molto!mi fa piacere seguirti, sei una bella scoperta ^_^ a presto

  • Lascia un commento