domenica 1 luglio 2012

Baguette dal cuore mediterraneo



Non ho resistito. Ho voluto dare un tocco di mediterraneità a questo squisito pane d'oltralpe.
Ebbene sì, questo pane è una baguette-puccia, un ibrido molto gustoso e accattivante da sbocconcellare come aperitivo o come dopo cena, accompagnato da un fresco vinello per gioire in compagnia di belle serate estive.
La puccia, lo racconto a chi non lo sa, è un pane tipicamente pugliese, generalmente realizzata con  farina integrale o di semola di grano duro, farcito di sole olive nere oppure anche con pomodori, cipolle e peperoncino (in quest'ultimo caso più precisamente detto il "pizzo"). 
Lo ammetto è una versione un po' personalizzata ma ho seguito l'ispirazione del momento senza pensarci troppo. 
La ricetta, se vi va di provare la puccia-baguette, è qui sotto e ve lo consiglio caldamente. Ciao!
Dimenticavo, come sempre io impasto tutto a mano, il robot ancora non me l'hanno regalato.





Ingredienti:
350 g farina Pan di sole - Antico molino rosso - (farina tipo o con semi di lino e di girasole, fiocchi d'avena) | 150 g farina tipo 2 | 300 g acqua | 5 g lievito di birra fresco | 10 g sale marino integrale | 200 g olive nere | 1 cipollotto fresco | 200 g pomodorini cotti al forno e conditi con 2 cucchiai d'olio extrav. d'oliva | origano q.b.

Mettetevi all'opera. 
Sciogliete il lievito in una ciotola con l'acqua, aggiungete le farine mescolate e lavorate l'impasto per 8 minuti. Poi copritelo e fatelo riposare una mezz'ora. Passato questo tempo coprite la ciotola e mettetela in frigorifero dove la lascerete per 24 ore o più.
Trascorso questo tempo togliete l'impasto dal frigorifero e trasferitelo su un piano da lavoro in legno. Lavoratelo leggermente per scaldarlo e fate qualche piegatura.
Lasciatelo riposare per un'oretta. Poi tagliatelo in due pezzi e formate dei bastoni lunghi quanto la teglia.
Fateli riposare ancora un'ora coperti da un canovaccio.
Nel mentre snocciolate le olive, pulite e affettate il cipollotto.
Ora passate alla farcitura. Schiacciate leggermente i bastoni con il palmo delle mani per tutta la loro lunghezza ricavando dei lunghi rettangoli. Adagiate al centro le olive divise in due, sovrapponete i pomodorini, le fette di cipollotto e cospargete l'origano.
Adesso ripiegate il primo lembo di pasta sopra il ripieno, premetelo bene e ripiegate anche l'altro lembo sigillandolo bene.
Fate rotolate delicatamente la baguette facendo poggiare la parte sigillata sul piano di lavoro. La stessa operazione va fatta per la seconda baguette.
Trasferitele sulla teglia coperta di carta da forno bagnata e strizzata e fate riposare ancora per una mezz'ora, il tempo necessario perché il forno arrivi a 220°C.
Ponete, sul fondo del forno, un pentolino con due dita d'acqua oppure spruzzate dell'acqua sulle baguette prima di infornarle.
Cuocete il pane per 5 minuti a 220°, poi abbassate a 200 ° (se tende a diventare subito scuro abbassate a 190°) e proseguite la cottura per altri 25 minuti, girandolo una volta.
Dategli il tempo almeno di diventare tiepido e poi... gnam!


con questa ricetta partecipo al contest del blog Cucina di Barbara di Barbara