Crema di nocciole rustica

3 settembre 2012
IMG_5614
 
Eccomi… oramai sono perennemente in ritardo. Non mi dimentico di voi, carissime, e che non sono Wonder Woman, come una simpaticissima amica blogger mi ha definito, di conseguenza non riesco a stare dietro a tutto come vorrei! Cercherò di farmi perdonare con questa libidinosa cremina di ciocco-nocciole.
Insomma vorrei postare per voi delle ricette più di sostanza, in realtà ci sto lavorando, quindi datemi un po’ di tempo, ok?

Allora confessate che con questa fresca temperatura vi verrebbe voglia di correre al supermercato fare incetta di barattolini peccaminosi e di piantarvi davanti alla tv. Se proprio vi viene un raptus simile vi suggerisco questo: la nutella FATELA DA VOI. Ma avete provato a leggere bene tutte le cosette che ci infilano in quella cremina furfantesca?

Io ho provato due versioni. Qui opto per la seconda ricetta, con minore spreco di risorse ed energie ed un risultato di tutto rispetto… ma vi avverto, prima di procedere oltre, che otterrete una crema rusticamente casereccia, granulosa, ma deliziosamente buona.
Se possedete un marchingegno infernale tipo ” b…i” il compito vi sarà agevolato, ma nella mia cucina siamo ancora ai tempi dei dinosauri.


Versione super veloce della ricetta:

Nel mixer tritate le nocciole con lo zucchero e il cioccolato fino ad ottenere un impasto omogeneo. Fatto ciò trasferite il tutto in un bicchiere graduato, versate parte dell’olio e frullate con il frullatore ad immersione, se serve aggiungetene altro. Io ho dosato l’olio un po’ ad occhio e mi sono fermata quando la crema era piuttosto liscia e fluida. Poi l’ho travasata in un vasetto pulito e l’ho messa in frigo per farla rassodare (il giorno dopo potete poi lasciarla fuori dal frigo). Il mattino seguente tostate delle belle fette di pane e spalmateci la vostra cremina e tanti saluti all’autunno che arriva!
 
Ingredienti per un vasetto da circa 360 g:
100 g nocciole tostate | 90 g zucchero di canna | 100 g cioccolato fondente 60% -70% | 60 – 80 g circa di olio di mais/girasole


Varianti:
– sciogliete a bagnomaria il cioccolato con lo zucchero e poi frullatelo con le nocciole,
– sostituite lo zucchero con lo sciroppo d’acero o d’agave per una versione molto più salutista;
– sostituite l’olio con il latte ma in questo caso conservate la crema sempre al fresco;
– sostituite il cioccolato fondente con quello al latte e dimezzate le dosi dello zucchero;
– al posto del cioccolato fondente usate metà quantità di cacao amaro e metà di cioccolato bianco.

Può bastare?

clicca per il tuo commento

Vi potrebbero interessare


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /homepages/4/d638939906/htdocs/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 405

11 Commenti

  • Rispondi Memole 4 settembre 2012 at 7:51

    Golosissima!!!

  • Rispondi Elisa 4 settembre 2012 at 7:59

    Eh no che non basta, adesso voglio subito una fetta di quel pane con quella cremina meravigliosa sopra!! 😛
    Bravissima, come sempre 😉
    Buona giornata

  • Rispondi bollibollipentolino 4 settembre 2012 at 8:40

    *__* buona!! una fetta a meeeee!! 😀
    comunque ci troviamo in sintonia, neanche io la mangio quella comprata, ci sono troppe schifezze dentro! 😉 non ho il b..i (peccato!) ma proverò comunque a farla! grazie per le dritte! 😀
    baci
    Laura

  • Rispondi Ely 4 settembre 2012 at 11:33

    Ohhhh perdonatissima mia cara!!!! Con questa cremina sia la merenda che la colazione diventa un lusso! Baci

  • Rispondi samax 5 settembre 2012 at 17:44

    Complimenti per il tuo blog, davvero interessante! da oggi ti seguo, se ti va, passa a trovarmi anche tu!

  • Rispondi sississima 9 settembre 2012 at 20:14

    che bella idea golosa, la provo di sicuro, un abbraccio SILVIA

  • Rispondi Cami 10 settembre 2012 at 13:57

    Può bastare perché e’ deliziosa, ne ho viste tante versioni ma ancora non ho mai provato a fare la crema di nocciole, ma rimedierò 😉

  • Rispondi ViviConVivi 13 settembre 2012 at 10:49

    sembra ottima!anche io ho un blog, che ne dici di passare? mi farebbe molto piacere!

  • Rispondi LauraeRomano 13 settembre 2012 at 11:14

    questa cremina è davvero una buona idea per chi non vuole ingerire un quintale di grassi idrogen….. Grazieee!!!
    Ho provato a fare anche la torta di mandorle e carote, ragazze che buonaaaa:: Gnammmmm….
    Baci Laura e Romano

  • Rispondi emme 17 settembre 2012 at 6:59

    invitante questa cremina e anche il blog è interessante,ci siamo uniti ai tuoi lettori per seguirti.
    ciao ciao
    emme

  • Rispondi Stefania 24 settembre 2012 at 14:22

    grazie a tutti!!!

  • Lascia un commento